FANDOM


Tutte le informazioni di questa pagina sono state prese dal sito "The Lost Worlds", quindi si ringrazia lo staff di TLW, in particolare l'autore "Divine Shadow".

Le Rovine dei Pilastri di NosgothModifica

DescrizioneModifica

Le immagini mostrano i Pilastr di Nosgoth devasati, il terreno risulta carbonizzato con spaccature che rive zona vulcaniche, mentre l'altare è annerito dall'esplosione. La foresta attorno pure risulta molto danneggiata, gli alberi più vicini sono stati letteralmente abbattuti, carbonizzati e/o in fiamme, mentre quelli più lontani risultano essere spogli con scegni evidenti di bruciature, in un'immagine è possibile vedere una parte distorta, probabilmente la sfocatura è dovuta al calore, suggerendo che la temperatura sia ancora altissima.
L'erba attorno ai Pilastri risulta essere completamente incenerita come il terreno sottostante, lasciando al suo posto sterile roccia grigia, dall'altare partono varie spaccature frastagliate che si estendono per il terreno in lontananza. Ad est una di queste spaccature ha tagliato anche una roccia ed è cosi ampia da rivelare un bagliore rosso sottostante, il che fa suggerire la presenza di lava o magma esposto. Il cilo ha un inquietante colorito grigio scuro con particolari in lontananza nebbiosi e oscurati, suggerendo la presenza di fumo pesante e polveri sospese nell'aria.
I Pilastri invece sono ovviamente spezzati, ma il loro allineamento è sempre verticale e perfetto, senza alcuna contorsione come invece ara presenta in Legacy of Kain: Soul Reaver e Legacy of Kain: Soul Reaver 2. I Pilastri della Dimensione, Natura e Stati risultano quelli meno danneggiati in quanto la loro fine non è visibile nelle immagini.

Speculazione della StoriaModifica

Nelle immagini sembrano rappresentare i Pilastri poco dopo la loro distruzione causata dal rifiuto del Giovane Kain di sacrificarsi per purificarli. La devastazione interno, la foresta bruciata e le marce carbonizzate, tutto suggerisce un tremendo cataclisma di grande potere, infatti negli altri titoli abbiamo la conferma che essi vengono distrutti da un'incredibile esplosione.
Considerando che Legacy of Kain - Defiance finisce con Kain che osserva i Pilastri dalla Cittadella dei Vampiri, poco dopo la distruzione dei Pilastri di Nosgoth, possiamo dire che Legacy of Kain - The Dark Prophecy ha luogo poco dopo Defiance, quindi sembra logico supporre che i Pilastri siano la prossima destinazione di Kain e tra le prime aree del gioco.
Con l'inizio del gioco qui, si ha un grande senso narrativo, in quanto i Pilastri di Nosgoth sono il fulcro della serie, rendendo quindi questo scenario anche facile da comprendere per i nuovi fan. Probabilmente Kain avrebbe dovuto visitare questa zona e vedere la devastazione attorno e magari scoprire che cosa fare. Con la conferma della Forgia Drago della Mietitrice e che nella storia dovevano esserci gli hylden al Bastione di Malek, sembra logico supporre che Kain avrebbe dovuto scoprire in qualche modo di questo.
La domanda che sorge spontanea è: Con chi Kain interagise per avere delle informazioni ai Pilastri? Una possibile potrebbe essere Ariel, la cui apparizione in The Dark Prophecy è nota grazie ad alcuni concept art. Anche se sembra che il personaggio di Ariel trova la sua conclusione in Defiance, c'è il fattore viaggio-nel-tempo che invece suggerisce che lei ancora si trovi ai Pilastri. La forma "purificata" di Ariel, apparsa alla fine di Defiance può tranquillamente provenire da una Nosgoth futura, quindi la Ariel del passato è ancora ai Pilastri. In alternativa siccome la Mietitrice ha assorbito la parte purificata di Ariel, allora la parte corrotta è ancora presente ai Pilastri. Questa controparte corrotta (suggerita a causa del concept art dall'occhio rosso), potrebbe mandare Kain al Bastone di Malek, trattandosi invece di un covo hylden, quindi lei si vendica di Kain a causa del suo destino.
Tuttavia questa ipotesi è da scartare, siccome Ariel (come quasi tutto il Cerchio dei Nove) non conosce gli hylden, essendo inoltre lei imprigionata ai Pilastri non ha modo di sapere cosa succede al Bastione di Malek, inoltre dopo gli atti da parte del giovane Kain, è improbabile che lei voglia interagire in qualche modo con la sua controparte del futuro.
Quindi, chi altri Kain avrebbe potuto incontrare? La teoria più plausibile sembra essere la Veggente, la profetica hylden di Legacy of Kain: Blood Omen 2. La sua presenza invece è confermata da un'altra concept art di una hylden femmina che sembra essere proprio lei. Tuttavia la sua presenza nel gioco potrebbe dare maggior senso alle sue frasi in Blood Omen 2.
La Veggente: Vattene essere di tenebra! Non ti ho chiamato!
Kain: Eppure sono qui!
La Veggente: Capisco: Kain il distruttore, il sassolino nella scarpa che rovina ciò che tocca.
Kain: Mi conosci donna?
La Veggente: Meglio di quanto tu conosca te stesso.
- Legacy of Kain: Blood Omen 2, Capitolo 7: I Canyons
Considerando la presenza di una "profezia oscura", possiamo dedurre che un personaggio annunci questa profezia, visto il titolo del gioco, essa dovrebbe essere il centro della trama. La Veggente è l'unica profettessa conosciuta in vita durante quell'epoca, facendone dunque il personaggio più logico per aiutare Kain. Siccome in Blood Omen 2, essa chiama Kain di "essere di tenebra" sembra logico che lui abbia a che fare con una profezia oscura.
Questo dovrebbe spiegare anche il motivo per cui la Veggente sostiene di conoscere Kain meglio di se stesso, affermazione veritiera nel caso in cui lei avesse incontrato il Kain del futuro. Inoltre la metafora usata dalla Veggente che definisce Kain un sasso che rovina ciò che tocca, è molto simile alla metafora usata da Kain con Raziel quando parlano del flusso temporale, ciò suggerisce che entrambi abbiano una sorta di visione sfumata a causa del tempo.
L'incontra tra Kain e la Veggente potrebbe dunque includere uno dei seguenti eventi: la spiegazione della natura della profezia oscura, la rivelazione di un covo hylden nel Bastione di Malek e un avvertimento secondo il quale Kain non può raggiungerlo usando la Forma Pipistrello. Il fatto che non usi la Forma Pipistrello è confermato dal fatto che le immagini mostrano che Kain deve raggiungere il Bastione a piedi.
L'aiuto della Veggente potrebbe essere essenziale, anche perché nonostante gli eventi di Blood Omen 2 in cui ha visto una grande minaccia a causa degli hylden, in Defiance scopre che il Dio Anziano rappresenta una minaccia maggiore rispetto agli hylden per Nosgoth.
Quindi la scena nel posto potrebbe svolgersi in questo modo: Monologo di Kain riguardo alla scena circostante, in seguito appare la Veggente che aiuta Kain, forse dirige Kain al Bastione di Malek, Kain lascia i Pilastri e si dirige al Bastione di Malek.

Altre TeorieModifica

Nelle immagini possiamo notare che i Pilastri sono perfettamente allineati verticalmente, il che significa che l'inclinazione e la distorsione che hanno nel futuro di Nosgoth, avviene con il passare del tempo, questa teoria è avvalorata dal fato che le crepe nel terreno e nelle roccie mostrano una lieve illuminazione rossa, suggerendo la presenza di magma, che scorrendo possono aver inclinato i Pilastri.
Alcune crepe tendono ad allargarsi in lontananza, se esse si estendono per Nosgoth, allora le variazione della geografia di Nosgoth può essere relativa a questo, le origini dei canyon di Blood Omen 2 stesso potrebbe essere causate dai Pilastri, essi potrebbero aver colpito anche laghi e fiumi creando cosi l'Abisso e l'Abbazia Sommersa di Soul Reaver.
La nube di fumo grigio che appare nelle immagini, potrebbe essere un evento di grande impatto, se essa infatti ha coperto Nosgoth può aver impedito l'illuminazione della luce solare, causando dunque morte di varie vite di animali e piante. Ciò spiegherebbe le variazioni che appaiono nel tempo in Soul Reaver 2, inoltre questa nube possiamo notare che si estende per la Strada Lastricata e il Bastione interno, quindi ha colpito buona parte di Nosgoth con questo fumo pesante e polveri.

Se The Dark Prophecy dovesse essere il capitolo finale, possiamo dedurre che sarebbe finito con il ripristino dei Pilastri di Nosgoth. Quindi rendere i Pilastri tra le prime zone del gioco, avrebbe dato un grande senso narrativo, il primo gioco: Legacy of Kain: Blood Omen inizia con la corruzione dei Pilastri e finisce con la loro distruzione, in The Dark Prophecy sarebbe stato interessante vedere l'opposto.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Le immagini sono state trovate nel portafoglio Behance di Isabelle Lemay durante la metà del 2010.
Isabelle è un ex-membro dello staff della Crystal Dynamixs e fu impiegata alla Senior Environment Artist tra il gennaio 2001 e il dicembre 2004, in cui Isabelle ha avuto grandi esperienze nel settore e nel corso degli ultimi tredici anni ha lavorato in molti studi presitigiosi come la Blizzardo la Valve.
Il suo portafoglio è disponibile nel sito web di Behance, in cui Google conserva l'aspetto originale della pagina. Le seguenti immagini sono le fonti riguardo questi riferimenti:

E' interessante notare che le immagini sono annotate come per "Legacy of Kain - Defiance", nonostante ciò possiamo notare le seguenti cose:

  • Quest'area non è presente nel gioco rilasciato.
  • Non c'è mai stata alcuna prova che tale area è stata tagliata da Defiance per problemi di tempo e non c'è alcun punto nella storia in cui si avrebbe dovuto visitare i Pilastri (in rovina) ovviamente.
  • Il curriculum (ora cancellato) del portafoglio si riferisce a tale immagini come per "Blood Omen III", e che queste immagini sono state fatte tra il 2001 e il 2004, quindi le immagini possono esssere realizzate tranquillamente durante lo sviluppo di Legacy of Kain - The Dark Prophecy.

Quasi sicuramente le immagini provengono da The Dark Prophecy. Se l'artista aveva un'accordo di non divulgare il nome del gioco cancellato, l'unico modo possibile per mostrare questo lavoro era usando un titolo falso o di un prodotto già rilasciato. Questo spiegherebbe perché le immagini sono riferite a Defiance.

Strada LastricataModifica

DescrizioneModifica

Le immagini mostrano una strada lastricata che attraversa dei canyon frastagliati, la vista è limitata a causa delle piante della zona, ci sono erbacce e erba secca in entrambi i lati della strada, caspugli ed un unico albero secco. Il cielo è grigio e sembra coperto da una nuvola di fumo o da polvere, inoltre è presente un'enorme formazione rocciosa, Kain è in piedi e sembra per avere una visuale migliore.
Alla fine della strada vi sono delle scale che conducono ad un edificio sconociuto. L'edificio è formato da grandi mattoni in pietra grigia e ha enormi colonne grigie e spesso (probabilmente di pietra o ferro) che sembra sostenere la struttura. Fra queste colonne vi è una porta con una struttura in legno nel lato esterno, inoltre sembra essere ornata d'oro sulla superficie interna. Vi è una sezione angolare prima della porta di colore grigio (forse oro sbiadito) e delle torce accese su entrambi i lati. Sembra esserci una finestra sbarrata dietro una della colonne.
In un'immagine è possibile vedere la parete interna dell'edificio che sembra essere di una struttura arenaria rossa, appena dentro l'edificio vi è una struttura angolare il cui ruolo è sconosciuto.
Kain sembra essere identico a Defiance, ma possiede la Mietitrice fisica. L'HUD è identico a quello di Kain e il livello di magia è al massimo, ma non quello di salute.

Speculazione della StoriaModifica

E' possibile che la Strada Lastricata stia tra i Pilastri di Nosgoth e il Bastione di Malek. Ci sono alcune prove che sostengono che la zona si trova nei paraggi: il cielo coperto da fumo o polvere, visto che anche i Pilastri hanno lo stesso cielo suggerendo che siano vicini, la struttura risulta essere di una costruzione arcaica e obsoleta (se li confrontiamo alle città più moderne come Avernus e Willendorf come le vediamo in Blood Omen), suggerendo che potesse essere stata creata in un epoca più antica, forse quando il Bastione aveva più abitanti. La strada avrebbe attraversato in un terreno montuoso, che ricorda le zone montane di Blood Omen, ovvero zone tra il Bastione e i Pilastri.
La struttura potrebbe avere una certa importanza. Potrebbe essere costruita sotto una montagna (come ci suggeriscono le pareti interne di marmo) e in origine potrebbe essere stato una grotta che nel corso dei secoli si è trasformata in un percorso più elaborato. Kain sembra dover entrare nell'edificio per continuare a percorrere la strada lastricata.
E' possibile che la struttura serva per far ottenere a Kain un nuovo potere o Dono Oscuro. Alcuni concept art suggeriscono infatti il ritorno della Forma Lupo di Kain. Come Kain l'avrebbe usato? Non dovrebbe averlo già in quanto ottenuto in Blood Omen? Oppure questa capacità è una delle tante perdute a causa della sconfitta contro il Signore dei Sarafan in Blood Omen 2?
In Blood Omen, Kain ottiene la Forma Lupo, in una grotta-santuario a nord dei Pilastri di Nosgoth, la strada lastricata dovrebbe portare al Bastione di Malek (che si trova a nord dei Pilastri), quindi questo edifico di The Dark Prophecy potrebbe essere lo stesso santuario della Forma Lupo. Kain quindi potrebbe entrarci, risolvere gli enigmi e ostacoli all'interno per riottenere la Forma Lupo.
La struttura ha varie caratteristiche che hanno suscitato molte discussioni sulla sua origine: Le grandi colonne di pietra o ferro e l'erba che è crescita all'interno, entrambi gli elementi suggeriscono che sia un'edificio antico, inoltre è costruito con tecniche architettoniche e materiali avanzati, forse opera degli antichi vampiri o hylden. Se questo edificio avrebbe contenuto la Forma Lupo, sembra sostenere la teoria che sia di origine vampiresca.
Anche se la struttura non presenta alcune caratteristiche delle strutture dei vampiri (come ade esempio il Ritiro di Janos in Soul Reaver 2 o la Cittadella dei vampiri in Defiance), questo potrebbe essere spiegato con due teorie: la prima è che il santuario fu costruito durante la guerra tra i vampiri e gli hylden, quindi fu creato per migliorare i poteri dei guerrieri vampiri rendendoli capaci di trasformarsi in lupi, essendo stato costruito durante la guerra, potrebbe spiegare perchè non è decorato come altri edifici. La seconda teoria è che fu costruito dopo la guerra per gli umani vampirizzati in modo che possano proteggersi, il design semplice può essere una conseguenza del fatto che gli antichi vampiri iniziavano a estinguersi.
Un'altra possibilità è che la struttura avrebbe contenuto un potenziamento della Mietitrice. E' nota infatti almeno un potenziamento per l'arma in The Dark Prophecy (nella Forgia della Mietitrice con la Statua di Draghi), facendo supporre che bisognerebbe potenziare anche in questo titolo l'arma.
Indipendentemente dallo scopo della struttura, possiamo ipotizzare che durante il viaggio di Kain, la strada lastricata sarebbe stata una zona movimentata. In tutte le immagini con l'HUD possiamo vedere che la barra di salute di Kain sta poco più della metà, facendo capire che ci sarebbero stati nemici nella zona.
Ci sono vari concept art di creature demoniache e mutanti per il gioco. E' possibile che Kain debba combattere contro questi esseri durante il tragitto tra i Pilastri e il Bastione di Malek. Possiamo inoltre considerare che la zona è vicina ai Pilastri a causa del fumo nel cielo come essa, dovuto forse dall'esplosione dei Pilastri. Ciò potrebbe aver causato la mutazione di certi umani in mutanti o l'indebolimento dimensionale che ha consetito il ritorno dei demoni a Nosgoth. Cosa che potevamo vedere nel futuro già in Soul Reaver 2, quindi è possibile che avvenga la stessa cosa anche in The Dark Prophecy.
Alla fine della strada lastricata, Kain sarebbe giunto alla base del Bastione di Malek, probabilmente per entrarvi avrebbe sfruttato la "Torre di Base Uno".

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Le immagini sono state trovate nel portafoglio online di Jason Muck nel novembre 2008, queste furono tra le prme immagini scoperte del gioco cancellato. Queste immagini hanno rivelat l'esistenza di The Dark Prophecy e incentivato la ricerca ad altre prove.
Jason è un ex agente della Ritual Entertainemnt ed è stato impiegato come un il disegnatore degli ambienti tra il gennaio 2004 e il settembre 2005, di recente Jason ha lavorato alla Red Dead Redemption e le sue espansioni, ora lavora alla Senior Enviroment Artis al Big Huge Gamse. Il suo portafoglio è disponibile per essere visualizzato oneline (sin dal febbraio 2012), le immagini relative sono un riferimento storico:

E' interessante notare che più di un'anno prima che The Lost Worlds scrisse l'articolo relativo al gioco, il sito di Jason è stato ridisegnato e una delle immagini rilasciate fu rimossa per motivi sconosciuti. Questa immagine è stata comunque salvata prima della riprogettazione e inclusa nella wiki e nel sito di The Lost Worlds.
Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO
Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
Le immagini della Strada Lastricata furono nominate in origine con i nomi di Legacyofkain14, LegacyofKain19 e LegacyofKain20. Dopo la riprogettazione del sito furono rinominate TechDemo01 e TechDemo13. Questi nomi suggeriscono che la zona era giocabile in una demo di prova prima della cancellazione del gioco.
Il nome usato nell'articolo della wiki e di The Lost Worlds di "Strada Lastricata" è stato scelto perché tutte le immagini presentano questa strada come punto focale. La zona non dispone di un nome ufficiale oppure esso non è mai stato reso pubblico.

Torre di Base UnoModifica

DescrizioneModifica

L'unic concept art di questa zona è noto come "Bastione di Malek Torre di Base 1". Nell'immagine appare una figura ammantata (probabilmente Kain) in piedi in un percorso davanti alla struttura simile ad un castello integrato nella crepa nella roccia scoscesa e torreggiante. Di fronte alla figura vi sono delle colonne rotte, fatti apparentemente di matoni o pietra con macerie e detriti.
Ai margini di questo luogo abbandonati sembrano esserci striscioni e bandiere dacedenti e rovinate appesi su dei pali inclinati. Gran parte della struttura ha combinazioni irregolari e asimmetriche di pareti torreggianti, archi, colonne di sostegno e un grande parapetto. La struttura è circondata dalla parete rocciosa della montagna e sembra estendersi verso l'interno e l'alto dell'edificio.
La montagna che si erge sopra la strutura sembra curvarsi verso l'esterno, le crepe attorno alla struttura suggeriscono che la montagna sia cava o sia stata scavata.

Speculazione della StoriaModifica

Sappiamo dell'esistenza delle aree della Strada Lastricata, il Ponte e il Bastione Esterno, apparentemente Kain non può andare nel Bastione con la forma pipistrello. Possiamo presumere che gli hylden che ora occupano il luogo abbiano in qualche modo impedito l'entrata per via area con una sorta di variante dei Cancelli Glifici apparsi in Blood Omen 2, quindi Kain deve salire a piedi, la Torre di Base Uno sembra essere il mezzo che usa per entrare.
Nel Concept art appare una figuro ammantata (quasi sicuramente Kain) in piedi in una superficie orizzontale segnata, il segno potrebbe indicare la fine della Strada Lastricata, quindi il percorso potrebbe essere stato fatto per collegare i Pilastri al Bastione di Malek, le bendiere e le colonne ormai distrutte fanno intuire che un tempo il luogo era importante, forse un'ingresso militare per il Bastione. Le mura alte e il grande parapetto suggerisce che la torre aveva un ruolo difensivo, ma gli archi e le colonne sembrano essere ben ornate.
La parete rocciosa è molto simile a quella della montagna in cui era posto il Bastione di Malek in Blood Omen, infatti sovrapponendo l'immagine sopra la montagna è possibile capire l'ubicazione della Torre di Base Uno.

Sembra che la Torre di Base Uno dovesse stare alla base della montagna del Bastione, per garentire l'accesso a chi non fosse dotato di teletrasporto o volo. Il numero "1" cerchiato dal disegnatore nell'immagine, suggerisce la presenza di altre torri alla base della montagna, ma non è chiaro se Kain visita anche queste torri.
L'esistenza di tale entrata ha un senso logico nel Bastione, in quanto in origine occupato da guerrieri Sarafan umani, come quelli visti in Soul Reaver 2, senza alcun potere di teletrasporto, le Torri di Base avrebbero consentito loro (assieme ad altri meccanismi), l'ingresso al Bastione.
Malek in seguito sviluppano i suoi poteri come Guardiano del Conflitto (tra cui il teletrasporto come viene visto in Blood Omen) e soltario nella sua follia a causa dela corruzione, non avrebbe avuto più senso salire e scendere dalla montagna a piedi. Quindi le Torri di Base divennero inutili e obsolete con il passare del tempo.
La crepa nella montagna risulta interessante, infatti l'edificio sembra espandersi sia verticalmente che orizzontalmnet dentro la montagna stessa che sembra cava. Questo non è una sorpresa in quanto anche Nupraptor e Moebius occupavano montagna scavate.
Possiamo supporre che Kain, una volta completato il percorso della Strada Lastricata, avrebbe raggiunto la Torre di Base Uno. Salendo sfruttando gli archi visti nell'immagine, avrebbe forse raggiunto la zona nota come "Il Ponte".

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Questa immagine inizialmente fu trovata nel profilo di DeviantArt di Andez Gaston, in seguito è stata pubblicata nel suo blog ufficiale. Le immagini qui sono un riferimento storico:

Andez e suo fratello Anderson erano artisti diconcept indipendenti assunti dalla Ritual Entertainment nel 2004 per lavorare a The Dark Prophecy. Andez conferma il suo lavoro nel gioco nel suo bloc personale e postato un'immagine nel suo acount DeviantArt e nel suo blog.
Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato 04)
Mentre giravo per YouTube tra un video e l'altro, nella mente mi passava un progetto abbastanza familiare e ha riportato a me e a mio fratello i ricordi di quando eravamo più giovani. Mio fratello ed io eramo stati assunti da una società di videogiochi, nota come Ritual Entertainment per lavorare ad un gioco che molte persone conoscevano bene. Nulla tuttavia è stato rilasciato riguardo a Legacy of Kain - The Dark Prophecy per PS2. Per tutti coloro che vogliono vedere alcuni personaggi o creature progettate, cliccate nel link sottostante.
...
Ritual Enterainment-Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato) concept artist (ag/dez) 2003-04
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy concept art
Concept art fatto quando lavoravamo alla Ritual Entertainment. Quello che doveva essere l'ultimo capitolo della serie di Legacy of Kain. Il gioco fu poi cancellato per motivi sconosciuti, se avessi l'oppurtinita vorrei lavorare di nuovo in un heartbeat.- agartofagastonbros.blogspot.com
-artofgastonbros.blogspot.com
Legacy of Kain - The Dark Prophecy art (cancellato) concetti non interessanti d'arte riguardo allo sviluppo del gioco. Se hai intenzione di lavorare nei giochi, devi fare molti concept art e oggetti di scena.
-douedgezword.deviantart.com

Il PonteModifica

DescrizioneModifica

La prima cosa che si nota della zona è che nonostante il nome, non ci sono ponti reali o strutture simili a ponti in questa zona, il nome è puramente illustativo, tuttavia nelle immagini sembrano essere presenti dei ponti a corda crollati, ma non si è certi.
Questa zona è composta da varie piattaforme rocciose posizionate nella parete verticale della montagna e lontane fra loro. In molti di essi vi sono dei dispositivi circolari montati nelle pareti, nelle immagini sembra che uno di essi è attivo (in quanto emana una luce verde) e da esso è visibile un tunnel scavato attraverso la solida roccia.
I Concept art della zona del Ponte, mostrano una serie di condutture fognarie e murature vecchie, i tubi di scolo rilasciano un liquido sconosciuto attraverso le pareti della montagna verso il fondo. Alcuni di questi fluidi formano delle cascate.
La zona presenta inoltre un significativo numero di tubi color ruggine allineati orizzontalmente e verticolamente, da cui esce del vapore in certi punti. Inoltre appare almeno un muro scalabile in quanto utilizza la stessa texture dei due Soul Reaver e Defiance. Inoltre sembrano esserci anche muri mal ridotti che possono essere facilmente distrutti da Kain. L'intera area sembra essere sospesa nella montagna, ma non si è certi dell'altezza.
Sembra che ogni immagine mostri un'altezza differente, mentre la maggior parte di essi sono posizionati nella roccia pura, uno sembra essere in una zona sopraelevata in quanto ad un certo punto la roccia si interrompe per lasciare spazio ad una costruzione artificiale fatta di mattoni.
Si potrebbe anche notare in un immagine quello che sembra essere una stella nel cielo nuvoloso e polveroso, oppure un fiamma in lontanaza.

Speculazione della StoriaModifica

Sembra che quest'area avrebbe avuto il ruolo di ascensione di Kain in verticale per raggiungere il Bastione di Malek. L'area potrebbe essere raggiungibile tramite la Torre di Base Uno e poi scalabile con l'uso di salti sovrumani e distruggendo pareti compromesse, manipolando tubi di vapore, scalando certi muri e attivando certi dispositivi misteriosi montati nella roccia.
Le immagini del "Ponte" nonostante il nome non mostrano alcun ponte funzionale. E' possibile che il nome sia metaforico e che intende che sia un ponte tra la Torre di Base Uno e il Bastione Esterno. Un'altra interpretazione è che in un'immagne sembra esserci un ponte a corda ceduto, facendo intendere il nome "ponte" come nome storico in quanto un tempo le piattaforme rocciose erano collegate da dei ponti. Se consideriamo che i dispositivi-tunnel sono un'aggiunta recente, possiamo dedurre che i ponti erano l'unico accessa per la Fortezza.
I ponti distrutti e rovinati fanno credere che il misterioso liquido versato dalle tubature fognarie abbia in qualche modo eroso la zona, se essi furono usati con l'intento di portare fuori dal Bastione materiale di scarto o di rifiuto. Questi rifiuti dunque potrebbero essere leggermente acidi, ma non completamente corrosivi, ma considerando la recente intrusione degli hylden nel Bastione, ciò fa pensare che il Bastione, essi infatti hanno industrializzato la zona per la fabbrcazione di armature e per alimentare la Macchina delle Anime. Le fogne, usate inizialmente per trasportare rifiuti umani innocui, ora potrebbero essere usati per scartare sottoprodotti industrali altamente acidi fuori dal Bastione, spiegando la significativa erosione della zona.
Ma qual'è la funzione dei dispositivi montati nelle pareti rocciose del Ponte? I concept art sembrano mostrare i dispositivi inattivi, alcuni di essi è bloccati da quattro tubi verticali al centro, tuttavia lo screenshot contrasta questo, in quato è mostrato che il dispostivo è attivo, esso proietta un tunnel grigio attraverso la parete rocciosa, inoltre essi hanno una rampa che va dentro il dispositivo, questi potrebbero servire per avanzare lungo il Ponte. I tubi di vapore invece potrebbero servire per fornire una fonte di combustione a questi tispostiv, non è chiaro se i dispositivi tagliano la roccia per creare un passaggio o creano un portale di teletrasporto come i portali di Soul Reaver e Defiance.
Sembra logico supporre che i dispositivi siano di origine hylden. Quando essi sono attivi hanno una luce verde, questa luce è tipica della tecnologia hylden come si vede in Blood Omen 2, altra prova di ciò è il loro design completamente diverso dall'architettura degli antichi, infatti gli hylden non tendono a decorare i loro dispostivi con ornamenti cerimoniali o imponenti, ma ha uno stile molto più simile alle macchine presenti nelle struture hylden di Blood Omen 2.
Una teoria potrebbe essere la seguente: Quando gli hylden occuparono il Bastione, loro (o i loro schiavi) hanno installato nel Ponte questi dispostivi in modo da trasportare facilmente schiavi e le materie prime di Nosgoth. Siccome il loro obiettivo potrebbe essere quello di creare un esercito di Spettri Armature Hylden, gli hylden potrebbero necesitare di un collegamento costante con Nosgoth e necessita delle sue materie prime e della popolazione umana, quindi il Ponte è stato ricreato per facilitare il trasporto dentro il Bastione. Infatti analizzando i dispositivi e il resto dell'ambiente, essi sembrano essere molto recenti.
Kain può aver incontrato uno di questi dispositivi durante la sua ascensione in cima alla montagna, quindi li può aver usati per raggiungere le zone più alte. Se consideriamo il Bastione Esterno come l'area successiva, allora possiamo direche il ruolo del Ponte è solo questo. Anche se in un concept art si menziona ad un "ingrsso della grotta", possiamo presumere che alla fine del Ponte, Kain deve entrare in una grotta nella parte più alta della montagna che lo avrebbe condotto al Bastione Esterno.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost World

FontiModifica

Queste immagini sono state trovate in vari siti. I quattro concept art sono stati trovati nell'acount di Andez Gaston, in seguito furono pubblicate nel suo blog ufficiale. Le immagini qui sono un riferimento storico:

Andez e suo fratello Anderson sono due artisti concettuali indipendenti assunti dalla Ritual Entertainment nel 2004 per lavorare a The Dark Prophecy. Andez conferma il suo lavoro nel gioco nel portafoglio del suo blog, nel suo portafoglio personale infatti ci sono immagini annotate di DeviantArt:
Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato 04)
Mentre giravo per YouTube tra un video e l'altro, nella mente mi passava un progetto abbastanza familiare e ha riportato a me e a mio fratello i ricordi di quando eravamo più giovani. Mio fratello ed io eramo stati assunti da una società di videogiochi, nota come Ritual Entertainment per lavorare ad un gioco che molte persone conoscevano bene. Nulla tuttavia è stato rilasciato riguardo a Legacy of Kain - The Dark Prophecy per PS2. Per tutti coloro che vogliono vedere alcuni personaggi o creature progettate, cliccate nel link sottostante.
...
Ritual Enterainment-Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato) concept artist (ag/dez) 2003-04
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy concept art
Concept art fatto quando lavoravamo alla Ritual Entertainment. Quello che doveva essere l'ultimo capitolo della serie di Legacy of Kain. Il gioco fu poi cancellato per motivi sconosciuti, se avessi l'oppurtinita vorrei lavorare di nuovo in un heartbeat.- agartofagastonbros.blogspot.com
-artofgastonbros.blogspot.com
Legacy of Kain - The Dark Prophecy art (cancellato) concetti non interessanti d'arte riguardo allo sviluppo del gioco. Se hai intenzione di lavorare nei giochi, devi fare molti concept art e oggetti di scena.
-douedgezword.deviantart.com
Lo screenshot e il render della zona invece furono scoperti nel portafoglio online di Jason Muck nel novembre 2004.
Jason è un ex agente della Ritual Entertainemnt ed è stato impiegato come un il disegnatore degli ambienti tra il gennaio 2004 e il settembre 2005, di recente Jason ha lavorato alla Red Dead Redemption e le sue espansioni, ora lavora alla Senior Enviroment Artis al Big Huge Gamse. Il suo portafoglio è disponibile per essere visualizzato oneline (sin dal febbraio 2012), le immagini relative sono un riferimento storico:

Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO
Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
I nomi originali dei file di questa zona sono: Kain-maleks-bridgeareabelow-1, Kain-maleks-bridgeareabelowclimablewall, Kain-maleks-bridgeareabelowclimablewall1-tovent, Kain-maleks-bridgeareabelowclimablewall2-tovent, LegacyofKain_07 e Legacy of Kain__MalekTunnelEntrance. Sembra che la maggiorparte dei nomi di questi fle si riferiscano alla zona ufficilamente come "Ponte".

Bastione EsternoModifica

DescrizioneModifica

Questa zona sembra essere divisa in tre sotto zona. La prima è raffigutata in ben due concept art come una sorta di cortile inferiore in pessime condizioni. Ci sono numerose note del disegnatore come "zona spezzata" e "zona non accessibile", suggerendo che ci fossero detriti ad ostacolare. Sembrano esserci piccoli edifici abbandonati e aeree coperte nel cortile, vi sono anche numerosi barili, varie scale e ruote sparse. In uno dei disegni appare una figura umanoide scarna appesa ad un patibolo. Il disegnatore ha anche annotato cose come "punzoni", "stendardo" e "bandiera" come se fossero parti importanti della zona.
Nella parte posteriore del cortile vi è un alto muro fortificato e difensivo di fronte alle macerie. Ci sono anche delle scale apparentemente fragili che collegano alla zona inferiore con la parte superiore fortificata. Al di là della fortificazione vi è una scala ascendente.
La seconda area raffigurata sembra essere la zona più devastata del Bastione, una zona altamente colpita da una pesante bufera di neve. Sono visibili delle scale che sembrano dirette ad un livello inferiore non visibile, forse le forge o le grondaie da cui viene versato il misterioso liquido fuori dalla struttura. A destra in alto della strutura possiamo vedere una struttura rovesciata e pesantemente danneggiata che sembra pendere verso l'abisso sottostante.
La terza area è la meglio conservata, sembra essere la guarnigione del Bastione esterno che conduce alla prossima area. Su questo posto di guardia possiamo notare barili rovesciati e quelli che sembrano essere resti di un carro. L'edificio principale è illuminato da delle torce e ha finistre sbarrate ai lati del cancello. In cima dell'edificio è presente un grande emblema circolare con una spada alata, e ai lati quttro torri sopra la zona.

Speculazione della StoriaModifica

Uno dei Concept art è chiamato "Ingresso alla Caverna", suggerendo che il Ponte e il Bastione Esterno siano collegati da un tunnel che passa attraverso la montagna rocciosa che porta verso il Bastione. Kain potrebbe entrarci in una grotta nella parte superiore dell'area precedente e avrebbe usato le porte viste nell'immagine del cortile per entrare nel Bastione esterno.
Questa zona ha varie carateristiche, le quali suggeriscono che un tempo la zona era un campo di insediamento o di lavoro. I piccoli edifici potrebbero essere abitazioni, il carro rovesciato, la ruta solitaria, le aree coperte, varie travi e molti altri detriti non identificabii sembrano essere oggetti lasciati dalle persone che un tempo vivevano e lavoravano nel posto. Queste persone potrebbero essere state una forza lavorativa originale che costruì il Bastione o servi dei Sarafan che vivevano nella parte interna invece.
Le grandi mura difensive, suggeriscono che queste persone furono portate lì contro la loro volontà, e quindi avrebbero potuto essere degli schiavi, piuttosto che dei lavoratori. Questo spiegherebbe il cadavere impiccato in un'immagine, potrebbe essere uno schiavo che non ha soddisfatto la sua quota di lavoro.
I detriti e i barili di legno rovesciati suggeriscono che la zona è stata evacuata in fretta. La scala posta contro il muro fortificato potrebbe essere il mezzo con cui hanno tentato la fuga (probabilmente riuscendoci). Gli schiavi, timorosi della follia di Malek, come uno dei distruttori di speranza a causa dello squilibrio, avrebbe potuto mettere in scena una via di fuga per lasciare il Bastione disabitato. Sappiamo che Malek aveva nel suo elmo un capello di umani cacciati da lui, forse questi schiavi fuggiti.
Questa zona ha delle torce accese e alcuni detriti sono stati rimossi per consentire il passaggio. Questa zona sembra avere il semplice ruolo di connessione tra il Ponte e il Bastione Interno.
Le immagini suggeriscono che Kain avrebbe dovuto attraversare il cortile e l'ex insediamento abbandonato con il muro fortificato, passato attraverso la zona devastata dalla tempesta e raggiungere il cancello. Forse avrebbe dovuto anche passare attraverso le guarnigioni per entrare nel Bastione Interno.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Queste immagini sono state trovate nell'acount di Andez Gaston, in seguito furono pubblicate nel suo blog ufficiale. Le immagini qui sono un riferimento storico:

Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO

Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
I nomi oiginali dei Concept art di quest'area quando furono rilasciate le immagini erano: kain-entrancefromcave, acrosscrumblingbridgerough, kainmaliekmaingate copy e kain-MB1. Il nome "Bastione Esterno" è un nome non ufficile, in quanto tutte le immagini rappresentano la parte esterna del Bastione di Malek.

Bastione InternoModifica

DescrizioneModifica

Il Bastione Interno risulta meglio conservato rispetto alla parte esterna, alcune sezione risultano essere quasi perfette. Le parte decadenti sono in pochi luoghi dove sono visibili solo piccoli cumuli di macerie, alcuni ponti o torrei sono rovesciati. In una zona con un'enorme parete, sembra che più piani siano crollati o abbattuti con la forza.
L'architettura della zona è molto particolare, essa è progettata con forme astratta ricorrenti con pilastri, piattaforme e torri tutte formate da chiare forme angolari, dando al Bastione un'aspetto più moderno rispetto alle parti più medioevali come la Torre di Base Uno e il Bastione Esterno. La cosa che saltà subito all'occhio sono le enormi statue (quasi sicuramente) di cavalieri Sarafan, grandi striscioni e un ricorrente emblema d'oro con una spada alata.
Il Bastione Interno presenta molti ponti, porte, passerelle e piataforme su almeno tre piani. Ci sono erò anche grandi burroni in alcune aree, forse prima collegati da un ponte ormai crollato. La zona è coperta da neve e secondo i codici apparsi nelle immagini suggeriscono che ci sarebbe stato un forte vento.
In un'immagine possiamo vedere Kain combattere contro tre Spettri Armature Hylden e la presenza della barra PS di un boss (identica a quella di Defiance) il quale suggerisce l'incontro con un tipo di Boss. I codici suggeriscono anche l'apparizione di un nemico non presente nelle immagini noto come "Elementale di Terra" che Kain avrebbe dovuto affrontare apparentemente in un grosso ponte coperto di neve.
In un immagine sembra essere inoltre presente uno dei misteriosi dispositivi-tunnel apparso nel Ponte, ma non è chiaro se esso è attivo.
Vi è un seti di armi che sembra appartenere alla zona, con lame e asce uniche. Ci sono anche una varietà di punzoni e altri presunti pericoli ambientali, come stalattiti dei tetti che cadono quando ci si passa sotto.
Una delle immagini è chiamata "Ingresso per la Zona dell'Ascensore", che suggerisce l'uscita per il Bastione Interno. Vi è anche una serie di immagini di porte, di cui una è stata chiamata dall'artista "Porta Glifica", essa ha una forma circolare e pesantemente ornata.

Speculazione della StoriaModifica

Il Bastione Interno non condivide i tratti architettonici di nessun'altra struttura umana di Nosgoth, Se consideriamo strutture della stessa epoca, come la Fortezza Sarafan, la Cattedrale di Avernus, il castello di Willendorf e la roccaforte della Nemesi, essi avranno uno stile medioevale o post-medioevale. Ma il Bastione di Malek contrasta assolutamente questo concetto, questo a causa del suo design geometrico e originario in posizione davvero impensabili. Sembra logico pensare che la struttura non sia stata progettata da Malek, da altri Sarafan o da qualsiasi altri umani dell'epoca. I costruttori originali potrebbero invece essere gli hylden o gli antichi.
Gli hylden sembrano essere i meno probabili per alcuni motivi. In blood Omen 2, la Macchina e le Catacombe di Avernus di Defiance suggriscono che gli hylden costruiscano i loro avamposti sotto terra, specialmente durante la guerra. Inoltre le strutture hylden sembrano avere uno scopo anche nelle loro forme (come possiamo vedere nella Città Hylden), mentre le forme architettoniche hanno una funzione decorativa.
Se d'altro canto, consideriamo gli antichi come i costruttori del Bastione di Malek in origine, allora ciò avrebbe un senso. Inanzitutto si spiegherebbe perché fu costruito sopra una montagna improponibile. Per esseri alati e in grado di volare, tale luogo sembra molto più plausibile invece che pensare che sia opera umana, che difficilmente avrebbe potuto raggiungere simile luogo. Un luogo del genere avrebbe avuto un grande senso strategico durante la guerra degli antichi vampiri contro gli hylden (o anche durante un periodo di tensione pre-guerra), tale luogo risulterebbe facilmente raggiungibile per gli antichi, ma quasi impenetrabile per i loro nemici hylden. Anche la presenza dela Forgia della Mietitrice con Statua di Drago sembra confermare questa teoria, così come il simbolo della spada alata ricorrente il tutto il Bastione.
Se questa teoria risultasse corretta, ci sarebbero grandi implicazione nella storia della serie di Legacy of Kain. Se in passato il Bastione era un avamposto militare degli Antichi, allora sembra logico supporre che questa era la dimora dell'originale Guardiano del Conflitto. Dopo la rivolta umana essa passò in mano ai nuovi guardiani del Confitto delle sucessive generazioni, quindi il nome "Bastione di Malek" è un nome giustificato, in quanto il Bastione appartiene per diritto di eredità a Malek, ma non è lui l'artefice.
Con il Bastione divenuto dimora per i guardiani umani del Conflitto, la creazione della Torre di Base Uno, il Ponte e il Bastione Esterno servivano per dare l'accesso ai servitori e ai guerrieri al Bastione per poterci vivere. Ecco perché certe zone hanno uno stle architettonico medioevale in quanto alcune di esse sono di origine umana, dunque la differenza nel design del Bastione Esterno e Interno è dovuto al fatto che quello interno è stato costruito con tecniche più avanzate appartenenti agli antichi.
Quando Kain visitò il Bastione in Blood Omen, esso era abitato da Malek e da Spettri Armature Sarafan, che facevano la guardia in varie zone, Kain trovò una macchina che impregnava le armature con le anime dei cavaliere Sarafan morti da tempo, creando creature non-morte di metallo. Kain fu costretto a distruggere la macchina per poter attaccare Malek, ma solo Vorador con la sua spada riesce a porre fine alla vita del paladino. Con la distruzione della macchina da parte di Kain, Malek non avrbebe più potuto tornare e il Bastione fu dunque abbandonato.
Tuttavia gli hylden sembrano aver usato il luogo per i loro scopi. Essi sembrano aver installato misteriosi dispositivi-tunnel nel Bastione Interno e nel Ponte, frse per consentire il traspoto di materie prime e schiavi necessari. Essi avrebbero potuto scoprire segreti sopiti sotto il Bastione, riuscendo quindi a usare per i loro fini la preziosa ed oscura Macchina delle Anime.
Il viaggio di Kain in quest'area sembra che lo coinvolgerà in battaglie contro Spettri Armatura Hylden e un (forse nome provvisorio a causa dell'elemento della creatura) almeno un Elementale di Terra, l'area avrebbe dovuto essere esplorata in più zone. Ci sono varie porte e passaggi che conduno a diverse zone, rendendolo un vero labirinto, un concept art conferma esplicitamente che dal Bastione Interno si raggiunge il "Corrdoio dell'Ascensore", e vi è anche una porta nota come "Porta Glifica" e molte altre porte che conducono a zone ignote. Tra tutte queste porte, sembra logico supporre che una avrebbe condotto al Santuario degli Esseri Alati, un'altra al Corridoio dei Teschi e il Corridoio dell'Ascensore (che a sua volta condurrebbe alla Macchina delle Anime e forse alla "Forgia della Mietitrice con Statua di Drago") e la Sala del Tappeto Rosso (che conduce all'Arena del Boss).
Kain potrebbe guadagnare nuovi poteri in questa zona che gli consentirebbero di esplorare ulteriori zone.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Queste immagini sono state trovate in vari siti. I quattro concept art sono stati trovati nell'acount di Andez Gaston, in seguito furono pubblicate nel suo blog ufficiale. Le immagini qui sono un riferimento storico:

Andez e suo fratello Anderson sono due artisti concettuali indipendenti assunti dalla Ritual Entertainment nel 2004 per lavorare a The Dark Prophecy. Andez conferma il suo lavoro nel gioco nel portafoglio del suo blog, nel suo portafoglio personale infatti ci sono immagini annotate di DeviantArt:
Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato 04)
Mentre giravo per YouTube tra un video e l'altro, nella mente mi passava un progetto abbastanza familiare e ha riportato a me e a mio fratello i ricordi di quando eravamo più giovani. Mio fratello ed io eramo stati assunti da una società di videogiochi, nota come Ritual Entertainment per lavorare ad un gioco che molte persone conoscevano bene. Nulla tuttavia è stato rilasciato riguardo a Legacy of Kain - The Dark Prophecy per PS2. Per tutti coloro che vogliono vedere alcuni personaggi o creature progettate, cliccate nel link sottostante.
...
Ritual Enterainment-Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato) concept artist (ag/dez) 2003-04
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy concept art
Concept art fatto quando lavoravamo alla Ritual Entertainment. Quello che doveva essere l'ultimo capitolo della serie di Legacy of Kain. Il gioco fu poi cancellato per motivi sconosciuti, se avessi l'oppurtinita vorrei lavorare di nuovo in un heartbeat.- agartofagastonbros.blogspot.com
-artofgastonbros.blogspot.com
Legacy of Kain - The Dark Prophecy art (cancellato) concetti non interessanti d'arte riguardo allo sviluppo del gioco. Se hai intenzione di lavorare nei giochi, devi fare molti concept art e oggetti di scena.
-douedgezword.deviantart.com
Gli Screenshot e i render della zona invece furono scoperti nel portafoglio online di Jason Muck nel novembre 2004.
Jason è un ex agente della Ritual Entertainemnt ed è stato impiegato come un il disegnatore degli ambienti tra il gennaio 2004 e il settembre 2005, di recente Jason ha lavorato alla Red Dead Redemption e le sue espansioni, ora lavora alla Senior Enviroment Artis al Big Huge Gamse. Il suo portafoglio è disponibile per essere visualizzato oneline (sin dal febbraio 2012), le immagini relative sono un riferimento storico:

E' interessante notare che più di un'anno prima che The Lost Worlds scrisse l'articolo relativo al gioco, il sito di Jason è stato ridisegnato e una delle immagini rilasciate fu rimossa per motivi sconosciuti. Questa immagine è stata comunque salvata prima della riprogettazione e inclusa nella wiki e nel sito di The Lost Worlds.
Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO
Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
I render senza texture furono scoperti nel sito ufficiale e nel portafoglio di Aaron Hausmann nel 2008 e poco dopo le immagini del suo sito furono rimoss, ma per fortuna sono state salvate e conservate per questa pagina e le informazioni di The Lost Worlds.

La pagina di Aaron conferma che lui ha lavorato come disegnatore della Ritual Enterainment tra il dicembre 2003 e il gennaio 2007 e in seguito lavorò per la Nerve Software.
Alcune descrizioni limitate furono fornite nel sito di Aaron, ma ora sono state rimosse:
Disegnatore di ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2. XBox, PC CANCELLATO
Legacy of Kain: SEQUEL CANCELLATO
Modelli di oggetti non terminati e senza texture.
Modelli di mappe, con luci ambientali del designer di illuminazione. Le texture create sono di un'altro artista.
-Methhaus.com
I nomi dei file originali sono: LegacyofKain_[NUMERO], FinalMalekNew [NUMERO], kain-columns, kain-doorsa, kain-doorsb, kain-doorsc, LOK_Pillars_01, LOK_SpikeSet_01, LOK_Statues_01, LOK_WeaponSet_01, LOK_WindowSet_01, LegacyofKain_D_Wire_Shot01, LegacyofKain_D_Wire_Shot01a, kain-maliekmalingatetobride copym, kain-main building_entrancetoMalekElevator e kain_maleksentrance_main+building.

Santuario degli Esseri AlatiModifica

DescrizioneModifica

Le pareti e le colonne della zona possiedono lo stesso stile architettonico del Bastione Interno, riportando forme astratte perfettamente simmetriche. La sala ha un paio di finestra sbarrate con una fioca luce che vi penetra, ciò suggerisce che la zona non è posta in profondità del Bastione Interno. Il Santuario ha una forma rettangolare con una paorta d'oro che sembra essere l'ingresso principale ed è posta al centro di una parete, mentre dall'altro lato vi sono due porticine dorate vicino agli angoli della stanza che servono come uscite. La stanza sembra possedere un secondo piano, ma ciò che ospita questo piano è ignoto.
Al centro della stanza vi è un'altare circolare con l'icona della spada alata già vista nelle aree esterne e interne del Bastione. Poco distante dal centro vi sono dei gradini semi circolari che portano al punto focale del Santuario, una statua di una vampira alata in una posizione di sottomissione con ali aperte, bracciali ai polsi e braccia alzate. Di fronte a questa figura vi sono due colonne ai lati con su ciascuno un'altra figura alata che sembra incurante della statua femminile centrale.
Ci sono due gradini prima della statua centrale, il primo è decorao con scritture o rune, il secondo contiene due figure ricorreni, uno ricorda uno spermatozoo o un girino, il secondo ha una forma astratta nera che ricorda a dei viticci o dei vermi sovrapposti.
Dietro l'altar, marcato sulla parete, in alto vi è il simbolo dell'ordine Sarafan (già visto in Soul Reaver 2 e Defiance) posto dentro una figura circolare simile ad un sole splendente. Sotto di essa vi sono degli intagli più "oscuri" in entrambi i lati del muro in cui vi sono sculture di creature non identificate con un becco, già viste nel Bastione Interno che reggevano delle torce, sembra essere presente anche quello che sembra un volto umano, ma è molto sfocato.
In una delle immagini, Kain affronta tre Spettri Armatura Hylden, inoltre è presenta la barra vita di un Boss come quelle di Defiance e nell'area del Bastione Interno, posta nella parte superiore dello schermo.

Speculazione della StoriaModifica

Questa stanza sembra essere posizionata nel Bastione, spiegando le origini delle icone dell'Ordine Sarafan.
Abbiamo già teorizzato tramite le immagini del Bastione Interno che esso sia di origine antica, inoltre è possibibile che esso abbia ospitato l'antico Guardiano del Conflitto. Con la morte degli antichi, i Pilastri scelsero gli umani come guardiani, quindi il Bastione passò in mano ale generazioni dei guardiani del Conflitto umani, mentre la sua origine con il tempo fu dimenticata.
Il simbolo Sarafan posto al centro del muro dietro l'altra, e le statue degli esseri alati fa credere che questa camera fu trovata poco prima della fondazione dell'ordine, quindi è possibile che loro abbiano preso quelle icone come se fossero loro e le figure angeliche dimenticand il loro vero significato? Se questo è vero, allora il simbolo dei Sarafan visto in Soul Reaver 2 e in Defiance è in realtà un simbolo degli antichi, il cui vero significato è ignoto.
La progettazione e la posizione delle statue sembrano raccontare una storia propria. La statua centrale è una figura alata femminile con bracciali ai polsi e in una posa che sembra sottomessa o tormentata, vi è una colonna in entrambi i lati della statua con sopra una statua di un essere alato (apparentemente masci) lontani da quella femminile con una posa solenne. Che la figura femminile li abbia insultati o che soffre un tipo di vergogna? Lei potrebbe essere una prigioniera o una vittima sacrificale? Sul muro sembrano essere presenti due figure in alto sopra la statua femminile, essi potrebbero essere dei carnefici o delle figure religiose che accettano il sacrificio femminile.
Il primo gradino verso l'altare è pieno di rune o iscrizioni, il loro significato è ignoto. Il secondo presenta forme simili a spermatozoi che si avvicinano ad una figura nera deforme. Se questo rappresenta una diagramma biologico, allora la figura nera potrebbe rappresentare la malattia infettata negli antichi da parte degli hylden alla fine della guerra, impedendo loro di potersi riprodurre sessualmente. La figura nera dunque potrebbe rappresentare gli ovuli deformati delle antiche.
Se consideriamo tutto il santuario come un luogo che racconta un pezzo di storia, allora il primo gradino con il testo indecifrabile, potrebbe raccontare ciò che accadde dopo la guerra. Il secondo invece la scoperta scientifica degli antichi riguardo la loro infezione, la quale impedisce ai loro spermatozoi di completare la fecondazione, forse a causa degli ovuli deformati o infetti. Le statue rappresentano il terzo capitolo della storia quindi, facendo intendere che la razza si divise in due siccome i maschi furono ripugnati (e vincolati) ad alcune donne a causa della loro incapacità di riprodursi. Tale infezione nelle femmine ha portato la razza ad incolparle per la loro estinzione e per non poter nutrire la "ruota del destino". La parte finale della storia potrebbe rappresentare il sacrificio della femmina, ormai legata e abbandonata ad un destino orribile, con le due figure dietro pronte ad iniziare l'esecuzione.
Prima del sacrificio sembra che la donna rappresentata implori l'attenzione o il perdono da parte del Dio Anziano. Quindi l'intera sequenza sarebbe: 1-i sintomi della malattia, 2-la scoperta della malattia da parte della scienza e 3-l'atto religioso, la furia e l'atrocità commesse come conseguenza della malattia.

Dalle immagini sembra che Kain avrebbe scoperto il Santuario degli Esseri Alati grazie ad una porta del Bastione Interno per poi essere attaccato da tre Spettri Armatura Hylden e un boss sconosciuto. Possiamo supporre che la battaglia avrebbe avuto luogo appena entrato nel santuario, in quanto nelle altre immagini ha la salute abbassata rispetto a quella della battaglia, quindi i danni sembrano essere dovuti alla battaglia. In questa sala Kain avrebbe potuto scoprire le vere origini del Bastione e un capiolo più degradante della storia degli antichi. Come tradizione della serie, questo avrebbe portato ad un monologo o ad un'auto-riflessione.
Siccome gli hylden hanno mantenuto la sala, potremmo ipotizare la presenza di un potenziamento o un manufatto per poter progredire. Nella sala sono anche presenti due porte dorate in fondo, che forse lo avrebbero portato ad un tipo di puzzle per donare nuovi poteri a Kain.
Lasciando questa zona, Kain dovrebbe tornare al Bastione Interno.

Commenti di Ben LincolnModifica

Amministratore del sito The Lost Worlds
La statua e i gradini sono modelli reciclati da Defiance. La statua è quella in cui Raziel ottiene una lancia per completare un puzzle nella Vila di Vorador, mentre i gradini semicircolari fanno parte dell'altare principale della Cattedrale di Avernus. Credo che in realtà i modelli sono stati usati come segnaposti per modelli che sarebbero stato sviluppati in seguito se The Dark Prophecy non fosse stato cancellato.

Altri commenti di Divine ShadowModifica

Grazie a Ben per aver notato che la statua e l'altare sono stati reciclati da Defiance, non lo sapevo prima di scrivere l'articolo. Pensav che la mia interpretazione del luogo come per raccontare parte della storia degli Antichi poteva essere valida, ma se l'altare e la statua sono realmente segnaposti che andavano sostituiti prima del rilascio di The Dark Prophecy, allora forse lo scopo dell'area rimarrà per sempre un mister.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Le immagini sono state trovate nel portafoglio online di Jason Muck nel novembre 2008, queste furono tra le prme immagini scoperte del gioco cancellato. Queste immagini hanno rivelat l'esistenza di The Dark Prophecy e incentivato la ricerca ad altre prove.
Jason è un ex agente della Ritual Entertainemnt ed è stato impiegato come un il disegnatore degli ambienti tra il gennaio 2004 e il settembre 2005, di recente Jason ha lavorato alla Red Dead Redemption e le sue espansioni, ora lavora alla Senior Enviroment Artis al Big Huge Gamse. Il suo portafoglio è disponibile per essere visualizzato oneline (sin dal febbraio 2012), le immagini relative sono un riferimento storico:

E' interessante notare che più di un'anno prima che The Lost Worlds scrisse l'articolo relativo al gioco, il sito di Jason è stato ridisegnato e una delle immagini rilasciate fu rimossa per motivi sconosciuti. Questa immagine è stata comunque salvata prima della riprogettazione e inclusa nella wiki e nel sito di The Lost Worlds.
Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO
Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo. ...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
Le immagini del Santuario degli Esseri Alati furono nominate in origine con i nomi di TechDemo[NUMERO]. Questo nome lascia intendere che la zona era giocabile in una demo tecnica prima della cancellazione del gioco.
Il nome usato nell'articolo della wiki e di The Lost Worlds di "Santuario degli Esseri Alati" è stato scelto perché tutte le immagini presentano questa strada come punto focale. La zona non dispone di un nome ufficiale oppure esso non è mai stato reso pubblico.

Corridoio dei TeschiModifica

DescrizioneModifica

Questa zona sembra essere un corridoio composto da grandi mattoni grigi. Alcuni mattoni sono sporgenti e il pavimento è colpito da alcune piastre del soffitto crollate. In entrambi i lati del corridoio vi sono delle colonne equidistanti con un'astratta forma simmetrica, lo stesso stile del Bastione Interno.
Nelle colonne vi sono dei cadaveri insanguinati vestiti con stracci e ammanettati. I cadaveri sembrano essere leggermente in decomposizione, in quanto risultano calvi e i piedi sono deformi. Vi è un unico cadavere che è incatenato direttamente sul muro. Sul pavimento invece ci sono mucchi di teschi disordinati.
Alla fine del corridoio è presente una brusca svolta a sinistra.

Speculazione della StoriaModifica

I piedi biforcuti dei cadaveri, sembrano indicare che siano corpi di vampiri, quelli che hanno avuto la sfortuna di essere catturati da Malek e dai suoi spettri Sarafan. Sembra che una parte del Bastione ha servito come prigione per questi vampiri catturati e altre creature non-morte, questo spiegherebbe la presenza delle finestre sbarrate in immagini di altre aree.
Ci sarebbero anche dei vantaggi per l'Ordine Sarafan catturare questi prigionieri. In primo luogo possono essere torturati e interrogati in un ambiente controllato, per poter scoprire altro su gruppi di vampiri. Inoltre siccome indossano tutti stracci tipici degli schiavi, i Sarafan avrebbero potuto usarli come schiavi nel Bastione, avendo una forza sovrannaturale avrebbero potuto manipolare facilmente macchinari pesanti per i lavori forzati. Imprigionare il nemico avrebbe dato ai Sarafan la possibilità di umilare i loro nemici tanto odiati prima di ucciderli, il fatto che siano calvi e quasi nudi, potrebbe essere fatto appunto per umiliarli.
Il corridoio potrebbe servire come sala d'esecuzione, dove i vampiri furono imprigionati alle pareti e lasciati morire agonizzanti per sete di sangue. Il design della zona sembra adatto per un tormento psicologico, i prigionieri più giovani avrebbero potuto vedere le conseguenze della sete di sangue in fase più avanzata, una visione del terribile destino che li attendeva. Questa visione avrebbe potuto costringere i vampiri a collaborare con i Sarafan in cambio di una morte rapida. La grande quantità di teschi sembra testimoniare il fatto che collaborativi o meno, tutti venivano uccisi.
In Blood Omen, Kain afferma che l'agonia e il tormento vengono usati come risorse per creare manufatti arcani (come le Armature Spettro). Quindi si può ipotizzare che questo corridoio e altri (non visibili nell'immagine), vengono usati per incanalare il tormento dei vampiri che subivano l'agonia di una morte lenta per sete di sangue, in una zona specifica del Bastione, dove venivano forgiate armi per l'ordine Sarafan, tale dolore era un componente essenziale per la forgiatura delle armi.
Dobbiamo tuttavia domandarci perché gli spettri Sarafan raccoglievano i teschi dei vampiri e li accumulavano. E' possibile che essi siano dei trofei o venissero utilizzati per creare armature ed edifici? Un'altra teoria è che siccome in Defiance si scopre che un certo numero di membri del Cerchio dei Nove, faceva parte del Culto di Hash'ak'gik, che necessità di un rituale di sacrificio, tanto che si è creato un'altare per questa divinità (come si puòvedere in Blood Omen), tale luogo era pieno di ossa e teschi. Malek nella sua forma spettrale e folle avrebbe potuto far parte di questo culto, quindi avrebbe offerto teschi di vampiri come tributo o come materiale di costruzione per la camera nascosta di ossa.
I cadaveri sembrano essere presenti da anni, probabilmente gli ultimi catturati e portati al Bastione. Con i Cacciatori di vampiri guidati da Moebius per adempiere ad un genocidio di massa contro la razza vampira nel corso dei decenni, ciò ridusse il numero di prigionieri degli spettri Sarafan da poter portare al Bastione. Con la recente morte di Malek per mano di Vorador, la cattura e la tortura dei vampiri cessò completamente.
Quindi viene da chiedersi, qual'è la funzione di questo corridoio con l'arrivo degli hylden? La zona non è conservato come il resto del Bastione Interno, in quanto ci sono mattoni sporgenti e piastre rotte sul pavimento. Quindi sembra che il corridoio (e le sale successive) siano completamente inutili per gli hylden e quindi sono abbandonate. Anche la mancanza di torce sembra confermare questa teoria. Tuttavia non è da escludere che non ci siano pericoli in quanto Kain sembra essere ferito. Forse spettri di questi vampiri o creature non-morte formate da ossa, possono essere dei nemici di Kain in questo Corridoio dei Teschi?
Sembra probabile che Kain entra in questa zona dal Bastione Interno (a causa dell'architettura comune) per poter trovare qualcosa, forse un potenziamento o un manufatto per poter avanzare in altre aree in quanto sembra che avrebe dovuto tornare nel Bastione Interno.

Commenti di Ben LincolnModifica

Anche se credo che i prigionieri vampiri diano un senso nel contesto di ciò che sappiamo di The Dark Prophecy, purtroppo pecco di scetticismo, infatti credo che quello che sembrano essere piedi biforcuti in realtà siano normali piedi ralizzati nel miglior modo possibile con la tecnologia 3D dell'epoca cercando di dividere le dita.
Ecco alcuni screensot di Defiance in cui si vede lo stesso modello del prigioniero maschio con il gonnellino in pelle (l'unica differenza è che in Defiance hanno i capelli), e anche le prigioniere femmine. Quello che sembrano piedi deformati o vampirici in realtà da vicino sono normali piedi deformati a causa del basso numero di poligoni rispetto ai giochi moderni. Vedendoli in un angolo simile alle immagini di The Dark Prophecy, i piedi dei prigionieri maschi risulteranno identici.

Non sto dicendo che i prigionieri delle immagini di The Dark Prophecy sono o non sono vampiri, ma secondo me abbiamo bisogno di altre prove, quindi per ora è meglio lasciare una mente più aperta.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FonteModifica

Le immagini sono state trovate nel portafoglio online di Jason Muck nel novembre 2008, queste furono tra le prme immagini scoperte del gioco cancellato. Queste immagini hanno rivelat l'esistenza di The Dark Prophecy e incentivato la ricerca ad altre prove.
Jason è un ex agente della Ritual Entertainemnt ed è stato impiegato come un il disegnatore degli ambienti tra il gennaio 2004 e il settembre 2005, di recente Jason ha lavorato alla Red Dead Redemption e le sue espansioni, ora lavora alla Senior Enviroment Artis al Big Huge Gamse. Il suo portafoglio è disponibile per essere visualizzato oneline (sin dal febbraio 2012), le immagini relative sono un riferimento storico:

E' interessante notare che più di un'anno prima che The Lost Worlds scrisse l'articolo relativo al gioco, il sito di Jason è stato ridisegnato e una delle immagini rilasciate fu rimossa per motivi sconosciuti. Questa immagine è stata comunque salvata prima della riprogettazione e inclusa nella wiki e nel sito di The Lost Worlds.
Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO
Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
Il nome dato a quest'area: "Corridoio dei Teschi" non è ufficiale, ma è stato scelto a causa degli element presenti nelle immagini. Il nome ufficiale dell'area e delle immagini sono completamente sconosciuti.

Corridoio dell'AscensoreModifica

DescrizioneModifica

Sembra che la zona nota come Corridoio dell'Ascensore sia divisa in due sezioni. La prima è mostrata in due concept art apparentemente in due angolazioni differenti. Il pavimento è coperto da piastre piatte, inoltre presenta una scalinata curva verso l'alto nel lato sinistro e una curva verso il basso nel lato destro.
L'artchitettura di questa zona è un misto dello stile architettonico astratto e geometrico del Bastione interno, ma i mattoni e le travi di legno più primitive rimandano all'architettura del Bastione Esterno. Sulle pareti delle scale vi sono grandi bandiere e vi sono torce accese che illuminano la zona.
In cima alle scale verso l'alto possiamo notare un enorme piattaforma circolare segnata dall'artista come "Ascensore". Questa piattaforma è circondata da quattro oggetti circolare dallo scopo ignoto, dietro l'ascensore vi è un enorme stendardo Sarafan appeso alla parete, che sembra oscurare alcune macchine, forse il meccanismo che fa muovere l'ascensore.
Il terzo concept art mostra un'altra zona, anch'essa ha un'altra piattaforma ad ascensore quasi identica a quella precedente. La principale differenza tuttavia sta nel fatto che l'ascensore è segnato con simboli frastagliati, questi simboli sono identici a quelli presenti nella Macchina delle Anime. Dietro questo ascensore è presente una porta sbarrata, dove sono visibili grandi ingranaggi frastagliati. Nella sala vi sono mattoni e travi di legno, ma nessuna forma architetonica tipica del Bastione Interno o aree simili.

Speculazione della StoriaModifica

Uno dei concept art del Bastione Interno è intitolato come "Entrata al Corridoio dell'Ascensore", inoltre esistono screenshot di un sistema di grotte sotterranee accompagnati a concept art di una complessa Macchina delle Anime sepolta, le quali confermano che Kain deve in qualche modo scendere nel bastione attraverso la montagna, ritrovandosi in un ambiente sotterraneo. Il Corridoio dell'Ascensore sembra essere il mezzo con cui scende.
La zona è in un ottimo stato di conservazione e le bandiere Sarafan sembrano essere importanti, in quanto suggeriscono l'importanza di tale ascensore per l'Ordine Sarafan. Tale prestigio può essere dovuto al fatto che l'ascensore serviva per accedere alla Macchina delle Anime sott la montagna dei Sarafan, per questo mantenere la zona era importante. Si si considera che la Macchina delle Anime sotterranea sia collegata (o addirittura alimentava) gli Spettri Armatura Sarafan del Bastione di Malek in Blood Omen, allora mantenere l'ascensore funzionale era fondamentale.
I concept art mostrano due diverse piaffaforme-ascensori, entrambe con il soffitto sopra che impedisce loro di salire, quindi sembra ovvio che il Corridoio dell'Ascensore serva a Kain per andare nei sotterranei.
Questa zona riporta la stessa architettura con forme astratte del Bastione Interno e stanze simili assieme a mattoni e travi di legno più primitive. Se ipotiziamo ancora che il Bastione sia antico, allora anche gli ascensori sono stati creati con tecnologie antiche, ma che con il tempo si sono rovinate. Vista l'importanza del Corridoio dell'Ascensore per i Sarafan (a causa del grande numero di stendardi), allora possiamo supporre che essi tentarono di riparare la zona con le loro abilità più primitive (medioevale o post-medioevali), creando cosi i contrasti visti nella zona.
Kain sembra dover entrare ella zona tramite una porta nel Bastione Interno, possiamo anche dedurre la presenza di più ascensori da usare fino ad arrivare a quello finale e raggiungere le grotte interne sotto il Bastione.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

I concept art sono stati trovati nell'acount di Andez Gaston, in seguito furono pubblicate nel suo blog ufficiale.
Andez e suo fratello Anderson sono due artisti concettuali indipendenti assunti dalla Ritual Entertainment nel 2004 per lavorare a The Dark Prophecy. Andez conferma il suo lavoro nel gioco nel portafoglio del suo blog, nel suo portafoglio personale infatti ci sono immagini annotate di DeviantArt:
Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato 04)
Mentre giravo per YouTube tra un video e l'altro, nella mente mi passava un progetto abbastanza familiare e ha riportato a me e a mio fratello i ricordi di quando eravamo più giovani. Mio fratello ed io eramo stati assunti da una società di videogiochi, nota come Ritual Entertainment per lavorare ad un gioco che molte persone conoscevano bene. Nulla tuttavia è stato rilasciato riguardo a Legacy of Kain - The Dark Prophecy per PS2. Per tutti coloro che vogliono vedere alcuni personaggi o creature progettate, cliccate nel link sottostante.
...
Ritual Enterainment-Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato) concept artist (ag/dez) 2003-04
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy concept art
Concept art fatto quando lavoravamo alla Ritual Entertainment. Quello che doveva essere l'ultimo capitolo della serie di Legacy of Kain. Il gioco fu poi cancellato per motivi sconosciuti, se avessi l'oppurtinita vorrei lavorare di nuovo in un heartbeat.- agartofagastonbros.blogspot.com
-artofgastonbros.blogspot.com
Legacy of Kain - The Dark Prophecy art (cancellato) concetti non interessanti d'arte riguardo allo sviluppo del gioco. Se hai intenzione di lavorare nei giochi, devi fare molti concept art e oggetti di scena.
-douedgezword.deviantart.com
I nomi originali dei file sono: kain-hallwayelevator, kainhellwayelevator_unit6 e kainhallwayelevator3_unit6. Tutti i file si riferiscono all'area come "Corridoio dell'Ascensore".

Grotta dei Tubi a VaporeModifica

DescrizioneModifica

Quattro immagini mostrano una grande caverna, in alcune di queste immagini si possono vedere quello che sembra essere un binario in legno e una serie di oggetti a forma di scatola, forse dei carri rovesciati o delle casse. Ci sono inoltre dei detriti di legno di varie dimensioni sparsi per tutta la zona, molti di questi sembrano grandi tavole di legno.
Nel percorso vi è una grande roccia dal colorito diverso rispetto al pavimento della grotta. Sembrano essere a terra direttamente nei binari. In un'immagine si può vedere della luce entrare nella grotta attrverso un foro nel soffitto non visibile nelle immagini.
Pià avanti nella grotta vi è una parte più stretta con grandi funghi che crescono nei muri, appena sopra di essi vi è quello che sembra essere un tubo di fognatura e rifiuti congelati nel suo bordo. Al centro della grotta vi è un tubo arrugginito abbastanza magro, posto in orizzontale attraverso una parete della grotta che poi fa un angolo retto verso il terrno della grotta. Il tubo è circondato da vampore e vi è una volvola poco prima del suo angolo.
Oltre a questo percorso vi sono due pareti scalabili (usa la stessa texture nei due Soul Reaver e in Defiance) uno posto di fronte all'altro. Tra di questi vi sono tre tubi magri in verticale che rilasciano parecchio vapore nella zona.

Speculazione della StoriaModifica

Possiamo dedurre che Kain acceda al Corridoio dell'Ascensore tramite una porta nel Bastione Interno per poter poi scendere nelle grotte sotto il bastione. Una di esse sarebbe stata la Grotta dei Tubi di Vapire. La luce che entra in una crepa (non visibile) nel soffitto suggerisce che questa non è lontana dalla superficie.
I detriti e gli strumenti in legno rotti sembrano raccontare la storia di questo luogo. Forse in un lontano passato questa era una miniera funzionale, forse fonte di vari minerali utilizzati per la costruzione del Bastione. Se consideriamo la presenza di fori nel soffitto e la presenza di grandi roccie sul terreno (di un colore differente dal resto della grotta), possiamo dedurre che l'attività di estrazione dei minerali abbia indebolito moltissimo la stabilità della grotta, infatti possiamo notare una grande roccia caduta sopra i binari. Ci sono i resti di grandi tavole di legno, forse sostegni in legno per cercare di reggere il soffitto della grotta.
I tubi dell'area perdono del vapore, ma non si sa se trasportano solo vapore o un'altra sostanza calda che serve per riscaldare il ghiaccio e l'umidità della zona tramite appunto il vapore. Le condizioni arrugginite di questi tubi e le perdite di vapore fanno intendere che sono vecchi e in cattivo stato di mantenimento. Sappiamo che sotto le grotte ci sono la Macchina delle Anime e la Forgia della Mietitrice con Statua di Drago, quindi forse in realtà i tubi servono per trasportae qualcosa in queste aree sotterranee dal Bastione interno in superficie. Quindi è possibile che la Macchina delle Anime e la Forgia necessitano di vapore per funzionare?
Un'altra possibilità è che il Bastione è alimentato da energia geotermica, quindi i tubi servono per trasportare l'acqua in evaporazione verso la struttura principale in superficie. Questa teoria serebbe accreditata dai molti tubi visti nella zona del Ponte, che servono per canalizzare questo vapore verso l'altezza del Bastione.
Sembra probabile che Kain avrebbe dovuto attraversare la zona chiudndo la valvola per cessare il vapore che usciva dal tubo centrale. Alla fine ci sarabbero state due pareti scalabili. Non si è certi se questa zona è veramente precedente alla Camera della Statua Senza Testa.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Gli screenshot furono scoperti nel sito ufficiale e nel portafoglio di Aaron Hausmann nel 2008 e poco dopo le immagini del suo sito furono rimoss, ma per fortuna sono state salvate e conservate per questa pagina e le informazioni di The Lost Worlds.

La pagina di Aaron conferma che lui ha lavorato come disegnatore della Ritual Enterainment tra il dicembre 2003 e il gennaio 2007 e in seguito lavorò per la Nerve Software.
Alcune descrizioni limitate furono fornite nel sito di Aaron, ma ora sono state rimosse:
Disegnatore di ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2. XBox, PC CANCELLATO
Legacy of Kain: SEQUEL CANCELLATO
Modelli di oggetti non terminati e senza texture.
Modelli di mappe, con luci ambientali del designer di illuminazione. Le texture create sono di un'altro artista.
-Methhaus.com
Il nome Grotta dei Tubi di Vapore, non è ufficiale, ma è basato sui contenuti delle immagini. Il nome originale delle immagini non è mai stato rivelato.

Camera della Statua Senza TestaModifica

DescrizioneModifica

Le immagini mostrano una camera sotterranea con almeno tre statue in pietra di cavaliere armati di scudo e con bracieri accesi ai loro piedi. Queste statue sono posizionate in nicchie incorniciate con la pietra, essa è decorata con incisioni di ali in cima ad ogni incorniciatura. In un'immagine sembra che una statua non abbia la testa, ma le altre invece c'è l'hanno.
Tra due state vi è un grosso passaggio, in un'immagine questo è bloccato da un cancello in legno con sbarre di metallo in verticale, anche se in un'altra non è bloccata.
Tra altre due state vi è un'altro passaggio, ma più ampo con due tubi verticali e spessi in acciaio che scendono in basso oltre il pavimento di pietra. Alla base dei tubi sembra fuoriuscire del vapore. Al di là di questi tubi sembra esserci una zona rocciosa più alta in lontananza. Vi sono un gran numero di stalattiti nella zona e un foro da cui penetra neve e luce solare.
In una delle immagini (quella con la porta chiusa) vi è la barra salute del Boss (stessa vista in Defiance e in altre immagini di The Dark Prophecy) nella parte superiore dello schermo. Tuttavia non sono visibili nè Kain nè il boss.

Speculazione della StoriaModifica

Sappiamo che Kain avrebbe dovuto giungere al Corridoio dell'Ascensore grazie ad una porta posizionata nel Bastione Interno e tramite l'ascensore sarebbe giunto in una serie di caverne, una di esse sarebbe stata la Camera della Statua senza Testa, dalla luce del sole che penetra possiamo capire che la zona non è in profondità.
Viene naturalmente da domandarsi, qual'è lo scopo di questa zona? Siccome sappiamo che più avanti c'è la Camera delle Anime, sembra logico supporre che Malek e i Sarafan abbiano messo delle misure di sicurezza per proteggerla da eventuali ospiti che vogliono danneggiarla. Le statue potrebbero essere dei rivelatori magici che rivelano apunto gli Spettri Armatura Sarafan per consentirgli l'accesso ai livelli più bassi, mentre invece ostacolano gli intrusi. Non riconoscendo Kain, le statue potrebbero sigillare la porta e attivare una certa misura di sicurezza. La presenza della stessa barra vita del boss usata per quelli di Defiance, ma senza che esso sia visibile, fa supporre che sia proprio una delle statue il boss, esse potrebbero animarsi come i Golem nella Villa di Vorador in Defiance, quindi il boss deve essere sconfitto per progredire.
Probabilmente gli Spettri Armatra Hylden non attivano il sistema di sicurezza, in quanto le statue non potrebbero notare la differenza tra gli Spettri Armatura Sarafan a quelli Hylden. Quindi Kain potrebbe essere il primo a riattivare il sistema di sicurezza dopo moltissimo tempo.
Una delle statue non possiede la testa, ciò potrebbe essere causato da un danno durante la battaglia contro il boss, ma sembra più probabile che faccia parte di un puzzle da completare ritrovando e riportando la testa al suo posto.
I due grossi tubi presenti nell'area sembrano diversi dagli altri tubi presenti nel Bastione, molto più spesso e resistenti e sopratutto privi di ruggine. A causa di questi elementi presenti nei tubi, sembra che essi siano fatti da un'inegneria più avanzata rispetto ai tubi precedenti. Sembra improbabile che siano stati ritruttrati da Malek o dagli spettri Sarafan.
La teoria più probabile, è che Malek e i Sarafan abbiano trovato la Macchina delle Anime e che abbiano istallato altri tubi per portare il vapore, il liquido o qualunque altra risorsa essi trasportano, nel Bastione. Quando gli hylden occuparono il posto, avendo una tecnologia più avanzata, porebbero aver istallato questi tubi più resistenti e moderni, cosa potrebbero contenere questi tubi è scritto nella sezione dedicata alla Macchina delle Anime (Miniera della Macchina delle Anime e Nucleo della Macchina delle Anime).
Kain potrebbe giungere nalla zona, notare che per proseguire deve trovare la testa mancante di una statua e tornare indietro nelle grotte precedenti (probabilmente nella Gortta dei Tubi di Vapore) per ritrovare la testa e aggiustare la statua, ciò avrebbe causato l'animazione di un golem con cui combattere, dopo la sconfitta del golem, sarebbe stato in grado di proseguire.
Anche se sembra he la zona sia successiva alla Grotta dei Tubi di Vapore, non si ha la completa certezza, ma in seguito sarebbero presenti altre grotte, tra queste l'Accampamento Sotterraneo.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Gli screenshot furono scoperti nel sito ufficiale e nel portafoglio di Aaron Hausmann nel 2008 e poco dopo le immagini del suo sito furono rimoss, ma per fortuna sono state salvate e conservate per questa pagina e le informazioni di The Lost Worlds.

La pagina di Aaron conferma che lui ha lavorato come disegnatore della Ritual Enterainment tra il dicembre 2003 e il gennaio 2007 e in seguito lavorò per la Nerve Software.
Alcune descrizioni limitate furono fornite nel sito di Aaron, ma ora sono state rimosse:
Disegnatore di ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2. XBox, PC CANCELLATO
Legacy of Kain: SEQUEL CANCELLATO
Modelli di oggetti non terminati e senza texture.
Modelli di mappe, con luci ambientali del designer di illuminazione. Le texture create sono di un'altro artista.
-Methhaus.com
Il nome Camera della Statua Senza Testa, non è ufficiale, ma è basato sui contenuti delle immagini. Il nome originale delle immagini non è mai stato rivelato.

Accampamento SotterraneoModifica

Descrizione della StoriaModifica

Esiste un unico screenshot dell'area che mostra una grande zona sotterranea e cavernosa con un altopiano che sporge da una parete della caverna che è circondata da due voragini. Sull'altopiano è presente un falò acceso con del fuoco e a canto a questo tre barili rossi con uno di essi rovesciato. Considerando la superficie rossa sembrano essere fatti di metallo o di plastica.

Speculazione della StoriaModifica

Possiamo supporre che Kain acceda al Corridoio dell'Ascensore tramite una porta del Bastione Interno e che trova il modo di accedere alle caverne sotto il Bastione. Una di esse sarebbe stata l'Accampemento Sotterraneo. Siccome non c'è luce che entra da possibili crepe, sembra logico supporre che sia posizionata più in pofondità rispetto alla Grotta dei Tubi di Vapore della Camera della Statua Senza Testa.
Il falò acceso suggerisce che la zona è occupata, forse gli occupanti notando l'arrivo di Kain sono fuggiti, oppure sono nascosti per un'imboscata.
Ci sono alcune teorie che potrebbero suggerire che ci sono quei. Considerando che in questo periodo di Nosgoth i mercenari di Moebius hanno quasi sterminato tutti i vampiri e quanto fosse diffuso questo movimento a Nosgoth, sembra improbabile che tutti i cacciatori sappiano della loro vittoria con Vorador e quindi sono ancora a caccia. In Defiance alcuni cacciator si sono riuniti attorno ad un falò per riposare, qui potrebbe esserci un incontro simile. I Cacciatori potrebbero anche voler saccheggiare il Bastione per ottenere delle armi Sarafan.
Un'altra possibilità è che gli occupanti siano comuni umani che si rifugiano dal recente crollo dei Pilastri di Nosgoth. In quasi tutte le aree viste, il cielo è coperto da del fumo o della polvere pesante, apparentemente a causa del crollo dei Pilastri. Anche il cielo del Bastione è coperto da questa nube di polvere e forse anche zone più lontane. Molte persone possono aver interpretato il crollo dei Pilastri e questa nube di polveri come un'imminente apocalisse e fine del mondo. I rifugiti qui possono essersi riparati nella zona per evitare i problemi all'esterno.
Una terza possibilità è che gli occupanti sono qui a causa dei minerali presenti nella Miniera della Macchina delle Anime. Forse sono entrati da un'ingresso non visibile per rubare i minerali più rari e venderli al miglior offerente.
Siccome sembra che questa zona è più in profondità, sembra che Kain la esplori dopo la Grotta dei Tubi di Vapore e della Camera della Statua Senza Testa, forse è l'ultima zona prima della Miniera della Macchina delle Anime.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Gli screenshot furono scoperti nel sito ufficiale e nel portafoglio di Aaron Hausmann nel 2008 e poco dopo le immagini del suo sito furono rimoss, ma per fortuna sono state salvate e conservate per questa pagina e le informazioni di The Lost Worlds.

La pagina di Aaron conferma che lui ha lavorato come disegnatore della Ritual Enterainment tra il dicembre 2003 e il gennaio 2007 e in seguito lavorò per la Nerve Software.
Alcune descrizioni limitate furono fornite nel sito di Aaron, ma ora sono state rimosse:
Disegnatore di ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2. XBox, PC CANCELLATO
Legacy of Kain: SEQUEL CANCELLATO
Modelli di oggetti non terminati e senza texture.
Modelli di mappe, con luci ambientali del designer di illuminazione. Le texture create sono di un'altro artista.
-Methhaus.com
Il nome Accampamento Sotterraneo, non è ufficiale, ma è basato sui contenuti delle immagini. Il nome originale delle immagini non è mai stato rivelato.

Miniera della Macchina delle AnimeModifica

DescrizioneModifica

La zona sembra essere una grande fabbrica sotterranea nelle miniere, con enormi ingranaggi dentati montati in mumerosi meccanismi giganteschi. Il punto d'ingresso sempre una specie di piattaforma di osservazione, con una figura umana sopra per darci un riferimento alla struttura. Vi sono catene che pendono dai soffitti e sotto di queste vi è una carrareccia in metallo. I binari sembrano andare in dierezione della piaffaforma d'osservazione per poi prendere una svolta verso destra in una porta pesantemente danneggiata circondata da pezzi di roccia e minerali. La porta sembra essere stata aperta con la forza e ha il telaio staccato. Nei binari è presente un carro decorato pieno di quello che sembrano essere minerali. L'artista ha scritto la nota "il giocatore deve spingere il carrello" indicando la porta danneggiata.
Ai lati della miniera vi sono dei tubi che sembrano incanalare del liquido in un fiume o in una sorta di scarico sotterraneo.

Speculazione della StoriaModifica

Sappiamo che Kain accede al Corridoio dell'Ascensore dal Bastione Interno e che in quella zona probabilmente si reca nelle caverne nelle profonità. Lì Kain avrebbe alla fine scoperto la Miniera della Macchina delle Anime che comprendeva una parte di un complesso più grande che formava la Macchina delle Anime.
L'impianto minerario sembra essere in un buono stato di manutenzione, anche se presenta delle crepe nei muri e una porta sembra parecchio danneggiata, ma il posto sembra essere ancora completamente operativo. Vi sono enormi macchinari sorprendenti che contrastano con i carri di legno primitivi visti anche nella Grotta dei Tubi di Vapore.
Se consideriamo che il Bastione fu costruito in origine dagli antici, allora forse quanta Macchina delle Anime sepolta è una delle loro creazioni. Lo scopo di tale macchina è scritto nella sezione del Nucleo della Macchina delle Anime, tuttavia la miniera sembra essere un componente vitale.
In Blood Omen, Malek possedeva dei macchinari che potevano creare Spettri Sarafan. Questi spettri erano spiriti di guerrieri Sarafan morti da secoli, resuscitati come spettri in armature di metallo per attaccare Kain quando visitò il Bastione nell'epoca. Se queste macchine in realtà canalizzavano solamente il maccanismo della Macchina delle Anime presente nelle profondità sotto il Bastone, allora possiamo dedurre che necessita di metalli grezzi e minerli per creare le armature dove inserire le anime richiamate a combattere. Possiamo notare che nessuna delle macchine viste in Blood Omen la si è vista fondere armature con le anime, ma semplicemente evocavano le armature con l'anima dei Sarafan già all'interno in un processo molto efficiente.
Forse ad un certo punto durante la guerra tragli antichi e gli hylden, gli antichi hanno costruito questa struttura usando la grande quantità di minerali presenti nelle miniere sotterrenee. La miniera potrebbe funzionare in modo autonomo (forse sfruttando il fiume sotterraneo vicino) in combinazione con il Nucleo della Macchina delle Anime. Forse il Nucleo della Macchina delle Anime raccoglie appunto le anime per poi fonderle con i corpi creati con i minerali della miniera. Quindi questo processo creerebbe creature simili ai Golem visti in Defiance, legando le anime a corpi artificiali, pronte per essere nuove truppe contro gli hylden.
Quando Malek scoprì l'esistenza della Macchina delle Anime abbandonata da tempo e dimenticata sotto il suo Bastione, forse ha voluto fare degli esperimento, per poter produrre armature Sarafan e raccogliere le anime dei Sarafan morti da tempo per creare l'esercito fantasma che aveva in Blood Omen.
La struttura sembra essere ancora operativa (forse grazie a delle modifiche o manutenzioni dagli occupanti hylden nel Bastione) e hanno iniziato ad usare le miniere per creare delle armature come corpi per contenere le anime degli hylden e creare gli Spettri Armatura Hylden visti negli screenshot e nei render di The Dark Prophecy.
Le note dell'artista confermano che Kain avrebbe dovuto spostare alcuni carri nella zona, forse distruggendo delle barriere minerarie (come nella porta danneggiata vista nei concept art). Spingendo questi carri, Kain avrebbe potuto risolvere degli enigmi e forse accedere alla Forgia della Mietitrice con Statua di Drago e in seguito al Nucleo della Macchina delle Anime.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

I modelli 3D senza texture furono scoperti nel sito ufficiale e nel portafoglio di Aaron Hausmann nel 2008 e poco dopo le immagini del suo sito furono rimoss, ma per fortuna sono state salvate e conservate per questa pagina e le informazioni di The Lost Worlds.

La pagina di Aaron conferma che lui ha lavorato come disegnatore della Ritual Enterainment tra il dicembre 2003 e il gennaio 2007 e in seguito lavorò per la Nerve Software.
Alcune descrizioni limitate furono fornite nel sito di Aaron, ma ora sono state rimosse:
Disegnatore di ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2. XBox, PC CANCELLATO
Legacy of Kain: SEQUEL CANCELLATO
Modelli di oggetti non terminati e senza texture.
Modelli di mappe, con luci ambientali del designer di illuminazione. Le texture create sono di un'altro artista.
-Methhaus.com
I concept art sono stati trovati nell'acount di Andez Gaston, in seguito furono pubblicate nel suo blog ufficiale. Le immagini qui servono come un riferimento storico.

Andez e suo fratello Anderson sono due artisti concettuali indipendenti assunti dalla Ritual Entertainment nel 2004 per lavorare a The Dark Prophecy. Andez conferma il suo lavoro nel gioco nel portafoglio del suo blog, nel suo portafoglio personale infatti ci sono immagini annotate di DeviantArt:
Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato 04)
Mentre giravo per YouTube tra un video e l'altro, nella mente mi passava un progetto abbastanza familiare e ha riportato a me e a mio fratello i ricordi di quando eravamo più giovani. Mio fratello ed io eramo stati assunti da una società di videogiochi, nota come Ritual Entertainment per lavorare ad un gioco che molte persone conoscevano bene. Nulla tuttavia è stato rilasciato riguardo a Legacy of Kain - The Dark Prophecy per PS2. Per tutti coloro che vogliono vedere alcuni personaggi o creature progettate, cliccate nel link sottostante.
...
Ritual Enterainment-Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato) concept artist (ag/dez) 2003-04
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy concept art
Concept art fatto quando lavoravamo alla Ritual Entertainment. Quello che doveva essere l'ultimo capitolo della serie di Legacy of Kain. Il gioco fu poi cancellato per motivi sconosciuti, se avessi l'oppurtinita vorrei lavorare di nuovo in un heartbeat.- agartofagastonbros.blogspot.com
-artofgastonbros.blogspot.com
Legacy of Kain - The Dark Prophecy art (cancellato) concetti non interessanti d'arte riguardo allo sviluppo del gioco. Se hai intenzione di lavorare nei giochi, devi fare molti concept art e oggetti di scena.
-douedgezword.deviantart.com
Il nome di "Macchina delle Anime" è il nome ufficiale della zona in quanto usato nelle note dell'artista. Le immagini furono pubblicate con i nomi di kain-soulmachinearea3_unit7, kain-soulmachinarea4_unit7, kain-soulmachinearea6_unit7, kain-soulmacineareaorandrockfor e LOK_CrystalRocks_01.

Forgia della Mietitrice con Statue di DragoModifica

DescrizioneModifica

Le immagini ci mostrano una grande sala circolare piena di grandi e spesse colonne. L'architettura e le caratteristiche della zona sono decorate con sculture, immagini e statue di lunghi e magri draghi, anche la base di alcune colonne-torce ricordano artigli di drago che le sorreggono, alcune colonne inoltre sono avvolte dai corpi magri di questa statue di draghi. Alcune parti ricordano la Camera Cronoplatica e le porte e le pareti hanno un motivo simile alle squame di un drago.
In una delle immagini c'è una scala visibile tra due enormi colonne. Questa sala porta ad un'area inferiore non visibile attraverso una porta aperta, ma non si è certi se è l'uscita o una camera più profonda.
In un'altra immagine si può vedere un baratro con in fondo un liquido gorgogliante, forse lava o acqua. Oltre il baratro vi è una piattaforma con un enorme statua di drago. Questa statua ha molti dettagli e sembra che la bocca abbia un meccanismo per aprirsi e sembra possedere due piccole zampe alla base.
Nella forgia, alcune colonne sono molto simili ai Pilastri di Nosgoth, essi tuttavia sono influenzate dal design tipico dei draghi e sembrano incrinate (in costrasto con il resto dell'ambiente), sono presenti anche i simboli dei Pilastri dell'Energia, Dimensione e Mente.

Speculazione della StoriaModifica

Nella forgia sembra che bisogna completare degli enigmi e delle sfide, ciò potrebbe includere la rotazione e il trascinamento delle grandi colonne (che nelle immagini sembrano disporre di maniglie) e manipolando la grande statua di drago (per fargli aprire la bocca forse) e altri compiti. Ciò porbabilmente avrebbe attivato la forgia per forgiare la Mietitrice, ma sembra improbabile che Kain l'avrebbe fatto, invece sembra che la debba semplicemente entrae dalla Miniera della Macchina delle Anime per raggiungere il Nucleo della Macchina delle Anime.
E' interessante notare la presenza di una forgia della Mietitrice in The Dark Prophecy, nella serie abbiamo potuto vedere ben tre varianti di queste forge: un corridoio nascosto nell'Abbazia Sommersa in Soul Reaver, monumentali templi decorati visti in Soul Reaver e varie camere sepolte nella Cittadella dei Vampiri in Defiance. Il design di questa forgia sembra essere più vicina a quelle di Soul Reaver 2, un enorme zona con enigmi da risolvere per attivare la forgia.
Come tutte le altre forge, anche questa sembra essere molto conservata nonostante l'antichità. La mancanza di bandiere Sarfan o tecnologie hylden come nel Bastione, suggerisce che la zona non è stata mai osservata dai suoi occupanti. E' possibile che l'accesso sia nascosto, dietro una parete rocciosa o semplicemente bloccato dalla Mietitrice.
Molte domande sono nate riguardanti il significato di questa zona, la più comune è, qual'è il significato dei draghi? Le creature sono rappresentate in una Forgia della Mietitrice, luogo di estrema importanza per gli antichi vampiri. I draghi sono insieme a dei simboli dei Pilastri e vi sono incisioni rappresentati esseri alati che sembrano fissare i draghi e adorarli. E' ovvio che queste creature sono di grande importanza per gli antichi.
L'unica altra volta in cui è apparso fisicamente un drago nella serie di Legacy of Kain, è in un ambiente ben diverso dalla tranquillità di una Forgia della Mietitrice.

Sappiamo dagli affreschi di Defiance nelle catacombe soto la Cattedrale di Avernus, che essa era in antichità un avamposto hylden prima del loro esilo da Nosgoth, probabilmente era una roccaforta durane la guerra. Nella zona più profonda delle catacombe vi è un enorme scheletro di un drago per metà scoperto dalla roccia. Il fatto che la fossa non continui oltre, suggerisce che gli hylden abbiano creato questa zona sotterranea con l'unico scopo di trovare questo scheletro, di conseguenza, le catacombe non sono altre che un enorme scavo archeologico.
Siccome gli hylden combattevano per la loro sopravvivenza durnate la guerra totale contro gli antichi, allora perché hanno sprecato risorse prezione per scavare in un territorio ostile? Considerando le aree apparteneneti agli antichi quali: I Pilastri, la Cittadella dei Vampiri, il Ritiro di Janos, le Forge della Mietitrice, i vari portali perla Cittadella dei Vampiri, le strutture incerte del Bastione di Malek e anche la Camera Cronoplastica a causa delle figure alate che suggerisce una loro creazione e quindi parte del loro territorio. Tutte queste strutture fanno capire che la parte nord di Nosgoth era degli antichi.
Ora se noi consideriamo le strutture hylden note avremo: Città Hylden, Meridian, La Macchina e forse la Prigione Eterna, questi luoghi sono posizionati in una zona più lontana di Nosgoth rispetto ad Avernus, un territorio hylden pericolosamente vicino a quello degli antichi.

Durante il conflitto, sembra che gli hylden avessero considerato lo scavo sotto Avernus essenziale per uno scopo bellico. Considerando appunto come hanno terminato lo scavo e la grande lontanaza che vi era tra Avernus e la Città Hylden a sud, sembra ovvio che gli hylden abbiano speso molte risorse ed energia per mantenere il controllo di quel territorio.
Possiamo quindi dedurre che i fossili del drago, servissero per permettere agli hylden di vincere la guerra. Forse lo scheletro serviva per fornire armi o un'altro vantaggio tattico per gli hylden, tuttavia i draghi sono comunque esseri potenti riconosciuti dagli antichi. Considerando la Forgia della Mietitrice con Statua di Drago, sembra che loro tengano molto in considerazione i daghi, considerando il grande valore religioso degli antichi, è possibile che loro abbiano creato la forgia anche come santuario per pregare ai draghi nei giorni più buii della guerra?
Ma che cosa hanno spinto le due razze più avanzate di Nosgoth ad adorare a tal punto una creature estita? I dragh interessavano sia i razionali e scientifici hylden che i mistici antichi. Per entrambi queste creture erano storicamente importanti, tanto anche durante la guerra. Le risorse usate per trovare lo scheletro sembra inoltre suggerire che i draghi siano estinti da tempo.

Altre TeorieModifica

Esiste una teoria di Divine Shadow di The Lost Worlds secondo cui gli hylden e gli antichi hanno un unica origine, secondo questa teoria, dopo l'esecuzione di Raziel, Kain abbia portato il clan nel passato tramite la Camera Cronoplastica dove loro hanno continuato ad evolversi e poi hanno bevuto il sangue dei draghi antichi, creature pure di sangue e di anima rimuovendo la corruzione nelle loro anime e divetando puri anche loro.
I Razielim si divisero in due nuove razze, gli antichi vampiri che hanno mantenuto molti dei loro tratti vampirici e ciò spiegherebbe anche i loro miti secondo cui Raziel è il loro patriarca e gli hylden che invece si sono distaccati maggiormente.
Seppur interessante e illuminante, purtroppo questa teoria risulta impossibile per vari fattori:

  • 1-Sappiamo con certezza che gli antichi e gli hylden esistevano nella timeline originale, secondo questa Kain sarebbe morto durante lo scontro con William il Giusto, quindi Raziel non è mai stato vampirizzato e di conseguenza non sono mai nati i Razielim, quindi loro non avrebbero potuto andare nel passato e diventare in seguito antichi e hylden in quanto i Razielim non esistevano.
  • 2-In Legacy of Kain: Nosgoth vi è la prova certa che i Clan hanno iniziato lo sterminio dei Razielim e che esso fu fermato solo a causa della guerra contro gli umani ribelli, tuttavia considerando le morti dovute prima della guerra e durante la guerra, i Razielim sarebbero dovuti essere molto pochi alla fine e sicuramente i clan hanno terminato il loro sterminio o quasi.
  • 3-E' stato confermato ufficialmente che gli hylden provengono da un'altra dimensione, rendendo impossibile che abbiano la stessa origine degli antichi.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

I concept art sono stati trovati nell'acount di Andez Gaston, in seguito furono pubblicate nel suo blog ufficiale.
Andez e suo fratello Anderson sono due artisti concettuali indipendenti assunti dalla Ritual Entertainment nel 2004 per lavorare a The Dark Prophecy. Andez conferma il suo lavoro nel gioco nel portafoglio del suo blog, nel suo portafoglio personale infatti ci sono immagini annotate di DeviantArt:
Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato 04)
Mentre giravo per YouTube tra un video e l'altro, nella mente mi passava un progetto abbastanza familiare e ha riportato a me e a mio fratello i ricordi di quando eravamo più giovani. Mio fratello ed io eramo stati assunti da una società di videogiochi, nota come Ritual Entertainment per lavorare ad un gioco che molte persone conoscevano bene. Nulla tuttavia è stato rilasciato riguardo a Legacy of Kain - The Dark Prophecy per PS2. Per tutti coloro che vogliono vedere alcuni personaggi o creature progettate, cliccate nel link sottostante.
...
Ritual Enterainment-Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato) concept artist (ag/dez) 2003-04
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy concept art
Concept art fatto quando lavoravamo alla Ritual Entertainment. Quello che doveva essere l'ultimo capitolo della serie di Legacy of Kain. Il gioco fu poi cancellato per motivi sconosciuti, se avessi l'oppurtinita vorrei lavorare di nuovo in un heartbeat.- agartofagastonbros.blogspot.com
-artofgastonbros.blogspot.com
Legacy of Kain - The Dark Prophecy art (cancellato) concetti non interessanti d'arte riguardo allo sviluppo del gioco. Se hai intenzione di lavorare nei giochi, devi fare molti concept art e oggetti di scena.
-douedgezword.deviantart.com
I nomi di "Forgia della Mietitrce" e "Statua di Drago" sono entrambi usati nelle immagini di quest'area, quindi alla zona è stato dato un nome combinato come "Forgia della Mietitrice con Statua di Drago", i nomi ufficiali delle immagini sono: kain-arches[a/b/c], kain-doorset, kain-dragonstatueset, kain-moduleset [1/2], kain-modelewalla, kain-reverforgea_areaclean, kain-reaverforgea_areastairs, kain-reaverforgea_entrance, kain-rotatpillars[ab/b/c] e kain-wallmodules[b/c/d].

Nucleo della Macchina delle AnimeModifica

DescrizioneModifica

La prima immagine mostra una zona sotterranea con una porta sbarrata posizionata sopra una piattaforma rocciosa. La porta è decorata con due draghi stilizzati e ha uno stile architettonico quasi identico alla Forgia della Mietitrice con Statua di Drago. Quest'immagine sembra essere l'ingresso per il Nucleo della Macchina della Anime.
Due immagni mostrano ciò che sembrano essere componenti superiori ed inferiori del Nucleo della Macchina delle Anime stessa. Le parti superiori (chiamate dall'artistia come "unità superiore" e "ingranaggio di base") sono dispositivi di metallo simmetrici di tubi, ingranaggi e catene, i tubi si estendono verso entrambi i lati, la parte superiore di questo componenente sembra essere circondato da piccole rocce o minerali.
Il componente inferiore del nucleo sembra essere molto più grande ed ha una forma a trapano conficcato tra due pareti rocciose in una gigantesca fessura. Questa struttura imponente possiede ulteriori sei spuntoni metallici, ciascuno di essi si estende dal dispositivo centrale per poter scavare in profondità causando crepe ben visibili nella roccia. Verso la fine di questo compoennte vi è quello che sembrano essere dei piccoli tubi collegati a quel che sembra essere una torre centrale. La torre sembra essere più sottile verso il basso, essa non possiede scale, quindi forse si può trattare di una passerella a porta con diverse altezze, o in alternativa è un semplice sostegno.
Un'altra immagine mostra in dettaglio alcuni tubi nella zona. Possiamo notare un gigantesco tubo orizzonatale pesantemente eroso conficcato nella roccia. L'artista l'ha chiamato "Tubo di sfiato distrutto". Lungo questo grosso tubo verticale, vi sono altri tubi curvi più sottili che sembrano inoltre avere un design simile ai dispositivi-tunnel della zona del Ponte. Questi tubi sono chiamati dall'artista "tecnologia hylden" e "molto organici".
Possiamo notare anche una piccola piattaforma sospesa in un'abisso. La zona è un percoso che forma un angolo e ha una curiosa porta a forma di semicerchio in un'estremità. Sopra questa porta vi è un simbolo già visto nel Corridoio dell'Ascensore, sul lato opposto vi è invece una grossa statua di un tizio incappucciato con un dispositivo circolare ai piedi. Il dispositivo sembra una di quelle macchine di tunnel modicate, in quanto leggermente diverso da quelli visti nel Ponte. Vista la presenza della statua si presume che il dispositivo porti lontano, vi sono anche dei tubi orizzontali lungo la parete equidistanti.
L'area successiva mostra una camera rettangolare alta con una serie di gradini che conducono ad una porta di legno. Al piano inferiore vi è una piattaforma rotonda rialzata, essa sembra estendersi verso dei tubi ricorvi ed è presente un'altro dispositivo molto simile a quelli di tunnel nella zona del Ponte.
L'ultima immagine mostra una camera rocciosa con un'enrome quantità di crepe sul pavimento esul tetto. In un angolo di questa zona sembra esserci un dirupo. Si sono due porte di legno illuminate da torce, le porte erano decorate con degli archi con forme astratte e geometriche come quelle viste nel Bastione interno. Nella parete fra le due porte vi sono due incisioni con delle figure incappucciate. Le figure che torreggiano sono ben più alte di Kain e sono quasi identiche fra loro, ma quella di destra ha le ali, mentre quella di sinistra no.

Speculazione della StoriaModifica

Il percorso di Kain in questa zona sembra essere un'ascensione. Dopo aver lasciato la Forgia della Mietitrice con Statua di Drago si sarebbe trovato in un'enorme caverna. In alto avrebbe trovato il Nucleo della Macchina delle Anime montato tra le pareti rocciose di un'enorme createre verso il basso, causato forse da alcuni fenomeni naturali sotterranei, questo colossale strumento sembra avere la capacità di riportare le anime dei morti nuovamente nel mondo dei vivi.
E' possibile che Kain debba salire sopra la torre e distruggere la Macchina delle Anime (forse distruggendo i tubi di sfiato come quello in un concept art). In seguito avrebbe dovuto fuggire dalla macchina prima che collassesse o esplodesse entrando in un teletrasportatore e ritrovarsi in una serie di camere in una zona posizionata ben più in alto nel Bastione. Forse dopo queste camere si sarebbe ritrovato nuovamente nel Bastione Interno.

Nelle profondità del Bastione di Malek, dopo una serie di ascensori, caverne, un guardiano, miniere e un viaggio in una Forgia della Mietitrice, il percorso porta fino al Nucleo della Macchina delle Anime. Cos'è questa macchina? Perchè è sepolta? Chi l'ha costruita? In che modo Malek e gli hylden l'hanno usato e che valore ha per loro?
Se consideriamo la visita di Kain al Bastione di Malek in Blood Omen. Kain scoprì che il Bastione era abitato da spettri creati con la fusione tra anime umane e armature vuote, delle mostruosità in metallo che attaccavano Kain a vista. Combattendo questi esseri non-morti incorporei, Kain avrebbe trovato una serie di macchine di grandi dimensioni composte da tubi di metallo e vetro.
Kain li descrisse in questo modo:
Kain:L'imponente struttura in metallo dava vita a questi guerrieri; potevo solo cercare di indovinarne il funzionamento: fondeva le anime di guerrieri morti da tempo alle loro armature, cosicche combattessero ancora una volta. Vita senza sangue: che presa in giro!
-Legacy of Kain: Blood Omen, il Bastione di Malek

Queste macchine sembravano creare armature e fondere le anime in esse. Kain dovette disattivare tutte le macchine per potersi imbattere nel globo di vetro luminoso sospeso in una stanza, con l'attivazione di un semplice interruttore, Kain riesce a distruggere il globo.
Kain: Il globo di energia dava alimentazione alla macchina: una volta distrutto, l'assordante stridore della macchina cessò di echeggiare attraverso il forte. Ora era tempo di mettere a tacere anche il costruttore del marchingegno.
Malek: Metti alla prova la mia pazienza, scocciatore. Vuoi assaggiare la mia spada? -Legacy of Kain: Blood Omen, il Bastione di Malek

Come Malek possedeva tali macchinari nel suo territorio è sempre stato un mistero, e l'affermazione di Kain che definiva il Paladino come "il costruttore delle macchine" potrebbe essere facilmente sbagliata. Malek è uno stregone-sacerdote Sarafan e Guardiano del Conflitto, questo significa che lui è un maestro d'armi e di magia, ma queste macchine sono complesse creazione di ingeneria e meccanica che resuscitano la gente infondendo le loro anime nelle armature, quindi un'arte necromantica. Come dunque Malek può aver creato o avuto questi macchinari.
E' ben più probabile che la costruzione di essi fu per mani di altri Guardiani che hanno aiutato Malek, probabilmente i Guardiani dell'Energia e della Morte. Anche questa teoria sembra essere poco credibile in quanto Kain stesso afferma al Dark Eden che "raramente uno stregone collabora con altri", quindi da dove provengono questi macchinari?
Nelle varie analisi delle zone di The Dark Prophecy, sembra che il Bastione sia stato in origine degi antichi, ci sono molte prove riguardo questa teoria: Lo stile architettonico molto più moderno rispetto a quello degli umani dell'epoca, la posizione elevata della zona è facilmente accessibile per loro in quanto esseri alti, la presenza del Santuario degli Esseri Alati nel Bastione Interno, la Forgia della Mietitrice con Statua di Drago nelle sue profondità e molto altro. Sembra che in origine il Bastione abbia ospitato l'originale Guardiano del Conflitto degli antichi, prima che la strutura cadesse in mano ai suoi successori umani. Dunque Malek non è il costruttore del Bastione, ma il suo ultimo erede.
Tramite tutte queste teorie, si possono colmare moltissime lacune riguardanti questa zona.

Altre TeorieModifica

Quello che segue è un tentativo di spiegare tutta la storia del Bastine, la Macchina delle Anime e perché gli hylden hanno ora occupato questo luogo. Ciò serve per spiegare anche perché di una posizione tanto scomoda in cui costruire la macchina.
La teoria è solo una speculazione nata dall'unione di tutte le teorie precedenti e cercando di spiegare anche l'origine dei Golem degli antichi (quelli visti in Defiance) e la presenza del Dio Anziano. Nonostante ciò sia speculativo, sembra comunque dare molte risposte a domande che fino ad ora non hanno avuto risposte.

  • 1-Gli antichi e gli hylden vivevano in pace a Nosgoth. Gli antichi erano pacifici spiritualist che vivevano a nord, mentre gli hylden degli scienziati progressiti che vivevano a sud.
  • 2-Gli antichi scoprono uno strappo nella loro realà sopolta sotto una montagna di Nosgoth. Usando le loro conoscienze ingeneristiche ed arcane, scavano la montagna in profondità e scoprono un enorme portale collegato al Regno Spettrale, una dimensione parallela alla loro in cui le anime dei morti risposano in pace.
  • 3-Gli antichi creano un enorme struttura simile ad un'antenna nota come Macchina delle Anime costruia in un createre sopra il portale planare. Con questa macchina riescono a interagire e parlare con i loro cari ormai morti. L'uso della Macchina strappa ancora di più il tessuto della realtà.
  • 4-L'alterazione che sta portando la macchina inizia a mutare certe anime trasformandole in Sluagh che inziano a divorare in modo cannibalesco le altre anime.
  • 5-L'alterazione continua a crescere attirando l'attenzione di uno degli abitanti dell'Oltretomba, una massa tentacolare che si nutre di anime che occasionalmente si perdono nel suo territorio. La creaura è consapevole solo dell'esistenza del Regno Spettrale e attratta dai rimuori provenieni dal portale planare alterato.
  • 6-Attratta da questo strano Portale Planare, la creatura vi si avvicina e scopre l'esistenza della Macchina della Anime e del Regno Materiale assieme al mondo di Nosgoth. Sapendo che li vi sono esseri viventi con anime, quindi attraversa solo in parte il portale planare riuscendo a vivere in entrambe le dimensioni contemporaneamente, ma essa risulta invisibile agli occhi degli antichi e di tutti gli altri abitanti di Nosgoth.
  • 7-Gli antichi scoprono il danno che hanno causato al Regno Materiale e Spettrale con la macchina e decidono di abbandonarla.
  • 8-La creatura tentacolare, che ora vive in due dimensioni contemporaneamente grazie all'enorme portale planare, comincia ad osservare gli abitanti di Nosgoth. Col tempo sviluppa una certa conoscienza del tessuto spazio-temporale dandogli una certa onniscienza. Inizia a comprendere il senso di divinità e si crede un dio. Inizia a crescere nel cuore del mondo consumando sempre più anime per crescere nel corso dei secoli diventando la forma di vita dominante del mondo e decide di chiamarsi "Dio Anziano".
  • 9-Attraverso una serie di esperimenti gli hylden scoprono come diventare immortali biologicamente. Loro pensano di offrire questa conoscienza agli antichi, loro alleati.
  • 10-L'Anziano inizia a capire che gli hylden hanno cessato di morire e quindi non può più nutrirsi con le loro anime forti, scoprendo che essi vogliono offrire l'immortalità anche agli antichi, l'Anziano capisce che rischia di perdere un'altra fonte importantissima di nutrimento sfruttando un'altra razza superiore di Nosgoth. Per la prima volta l'Anziano comunica con gli antichi affermandosi come divintà e spiegando loro il ruolo della "Ruota del Destino" e condanna l'immortalità degli hylden mettendo in guardia gli antichi.
  • 11-L'Anziano infuriato per la mancanza di nutrimento di anime hylden, inizia a far vedere gli hylden come degli eretici per gli antichi che rinnegano la sua autorità come divinità, ciò scaturisce delle tensioni fra le due razze.
  • 12-L'Anziano dice agli antichi che la guerra è inevitabile e iniziano ad organizzarsi militarmente. Decidono di usare la Macchina delle Anime a lungo abbandonata per infondere le anime in golem di pietra per servire come guerrieri. Usando le loro capacità magiche, gli antichi creano un enorme fondamento sopra la Macchina delle Anime e iniziano a creare il Bastione sulla cima della montagna.
  • 13-Gli antichi presentano agli hylden l'ultimatum: sottomettersi alla Ruota del Destino o combattere. Gli antichi allora sferrano il primo attacco contro gli hylden usando un esercito di golem di pietra, dando inizio alla guerra tra antichi e hylden.
  • 14-L'Anziano si nutre con numerose anime degli antichi e degli hylden che morirono in battaglia, facendo prolungare la guerra il più a lungo possibile per nutrirsi sempre di più e crescere.
  • 15-Dopo decenni di guerra, l'Anziano scopre che gli hylden iniziano la creazione della Macchina, un'arma potentissima posizionata sotto Nosgoth, quindi temendo il peggio l'Anziano ordina agli antichi di creare una propria armi finale, così loro usano una magia potentissima per creare i Pilastri di Nosgoth.
  • 16-Termina la guerra con la creazione dei Pilastri e l'esilio degli hylden. Negli ultimi istanti prima del loro esilio, gli hylden lanciano un'arma biologica nel territorio degli anichi che li condanna la vampirismo. Ciò fa crollare la società degli antichi a causa della perdità della loro preziosa moralità.
  • 17-Con la cessazione di morti degli antichi e la popolazione umana nell'orla dell'estenzione a causa della guerra, l'Anziano inizia a morire di fame, cassa di comunicarsi con gli antichi a causa dell'indebolimento del suo potere e della sua influenza, quindi cerca di conservare le proprie energie cercando un modo per capire come ottenere altre anime.
  • 18-Dopo un lungo periodo di crisi, gli antichi superstiti, accettano la loro nuova natura vampiresca e vivono isolati pregando per una divinità che non risponde per la loro liberazione quindi iniziano a nutrirsi con il sangue degli umani di Nosgoth, mentre i Guardiani degli antichi cercano di gestire la situazione nel miglior modo possibile.
  • 19-Gli umani iniziano ad aumentare di numero, sviluppare conoscenze magiche e di ingegneria più avanzate, come quelle post-medioevali, per la prima volta si oppongono agli antichi.
  • 20-I Guardiani iniziano a morire per circostanze diverse, i superstiti scoprono con orrore che i Pilastri hanno iniziato a scegliere come loro Guardiani, gli umani dalla nascità. Un antico noto come Janos Audron, disperato fa un esperimento con il quale condivide il suo sangue con un umano creando cosi il primo vampiro nato da un umano: Vorador. Gli antichi scoprendo che gli umani possono essere vampirizzati, rapiscono i Guardiani umani da neonati e li aducano fino all'età adulta. All'età di trent'anni essi vengono trasformati in vampiri per mantenere la loro discendenza di Guardiani vampiri.
  • 21-Questo metodo continua per diverse generazione, mentre gli umani crescono di numero e dominano tutta Nosgoth. Con questa crescità, anche le morti aumentano e l'Anziano recupera le forze, quindi decide di manipolare gli umani.
  • 22-In seguito alla morte di uno dei Guardiani del Tempo dei vampiri, nasce Moebius che viene rapito sin da bambino dagli antichi. L'Anziano comunica con lui durante la sua adolescenza ordinandogli di distruggere gli antichi. Poco prima che gli antichi lo vampirizzassero, Moebius, assieme al suo amico Mortanius, il guardiano della Morte iniziano una ribellione umana contro i vampiri che conduce ad un massacro e alla morte degli ultimi Guardiani Vampiri, conducendo gli antichi quasi all'estinzione, così i Pilastri passarono completamente nelle mani umane e naque così l'Ordine Sarafan.
  • 23-Gli umani occupano il Bastione degli antichi e uccidono il Guardiano del Conflitto, il Bastione passa in eredità al successivo Guardiano del Conflitto, che continuarà con il tempo.
  • 24-Il Dio Anziano continua a comunicare con Moebius favorendo la diffusione e la progressione degli umani, ma all'insaputa di Moebius, il suo padrone lo fa unicamente per diventare sempre più forte ottenendo una continua fonte di cibo con gli umani che nascono, crescono e muoino, riuscendo a recuperare i secoli di fame.
  • 25-Malek nasce ed eredita il Bastione come nuovo Guardiano del Conflitto umano.
  • 26-Eventi di Soul Reaver 2, gli inquisitori Sarafan invadono il rifugio di Janos Audron e così uccidono l'ultimo degli antichi. Vorador infuriato per la morte del suo mentore invade la Fortezza Sarafan e uccide sei membri del Cerchio dei Nove.
  • 27-Malek è punito per aver fallito nel progettere il Cerchio e Mortanius adirato per questo, lo porta nelle profondità della Cattedrale di Avernus dove strappa l'anima dal suo corpo e la infonde in un armatura da battaglia, creando uno spirito non-morto di metallo. Umiliato dalla sua umanità spogliata, Malek torna nel suo Bastione, mentre gli altri inquisitori vengono perseguitati e uccisi brutalmente da una misteriosa creatura blu sconosciuta da ogni membro del Cerchio dei Nove sopravvissuto, in seguito essi verranno sepolti in un luogo noto come Tomba dei Sarafan, siccome Malek è divenuto un non-morto, il suo stato è divenuto ben ambiguo per gli architetti della tomba che lo hanno considerato morto per davvero creando una nicchia per una tomba vuota, Malek scopre dall'accaduto e distrugge la tomba per il disgusto verso sè stesso, infatti sono visibili due grosse lacerazioni nel muro con il suo nome.
  • 28-Per decenni, Malek guida i Sarafan sopravvissuti scagliandoli conro i vampiri, siccome considerati una piaga per l'umanità, con la scomparsa dei vampiri, anche i Sarafan iniziano a sparire. Grazie alla sua natura spettrale, Malek sente un qualcosa di sovrannaturale sotto il suo Bastione, quindi con uno squadrone di Sarafan si reca nelle profondità del Bastione e dopo aver percorso varie aree tra cui la Miniera della Macchina delle Anime e la Forgia della Mietitrice con Statua di Drago, scopre il Nucleo della Macchina delle Anime. Come creatura non-morta, Malek percepisce un enorme portale planare distorto collegato alla Macchina delle Anime.
  • 29-Malek inizia a fare esperimenti con la macchina per riattivarla e sostituisce i golem usati dagli antichi con armature in metallo e sintonizza la macchina per recuperare le anime dei Sarafan morti da tempo, dunque ordina la costruzione di una rete di tubi per incanalare i poteri della Macchina delle Anime fin sopra la montagna e raggiungere il Bastione, sfruttando poi stregoni e ingegneri per creare dispositivi di metallo e vetro per collegare il Nucleo della Macchina delle Anime e creare Spettri Armature Sarafan per sorvegliare il Bastione.
  • 30-Eventi di Blood Omen, Malek diventa folle a causa della corruzione dei Pilastri e viene evocato nel Dark Eden da Anarcrothe dove viene distrutto da Vorador.
  • 31-Eventi di Defiance, con i Pilastri troppo deboli, gli hylden iniziarono a tornare a Nosgoth proiettando le loro anime nel mondo.
  • 32-Sfruttando cadaveri e altri ospiti instabili, gli hylden accedono finalmente al Nucleo della Macchina delle Anime e con le loro conoscienze scientifiche per modificare la Macchina delle Anime e sintonizzarla anziché nel Regno Spettrale, nel Regno dei Demoni, in questo modo avrebbero potuto recuperare le anime degli hylden esiliati e legarli nelle armature Sarafan inutilizzate nel Bastione e creare un esercito di Spettri Armature Hylden e stabilire il loro primo punto d'appoggio a Nosgoth dopo il loro esilio.
  • 33-Gli Spettri Armatura Hylden iniziano a costruire varie tecnologie usando i minerali presenti nella Miniera della Macchina delle Anime e impiantare dei cavi organici (posizionati nei tubi di sfiato obsoleti e fortemente corrosi del Bastione), tecnologia di teletrasporot e altri dispositivi dal ruolo sconosciuto.
  • 34-Eventi di The Dark Prophecy, Kain invade il Bastione di Malek, distrugge il Nucleo della Macchina delle Anime danneggiando i tubi di sfiato.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Queste immagini sono state trovate nell'acount di Andez Gaston, in seguito furono pubblicate nel suo blog ufficiale. Le immagini qui sono un riferimento storico:

Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO

Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
Il nome "Nucleo della Macchina delle Anime" è il nome con cui sono state chiamate queste immagini, sembrando che la zona ufficialmente doveva chiamarsi proprio in questo modo. I nomi delle immagini quando rilasciate furono: kain-getetomachine, kain-malekmachine, kain-soulmacinegearcomplete_unit, kain-soulmacineupperarea_unit7, kain-soulmacinebrockenventpipes_, kain-soulmachineryareacore e kain-soulmacineexitarea_unit12.

Sala del Tappeto RossoModifica

DescrizioneModifica

Le immagini mostrano un corridoio con superifici che presentano lo stesso tipo di materiale e stile architettonico del Bastione Interno. Sul pavimento di tale corridoio è presente un tappeto rosso che si estende fino ad una porta d'oro e hai lati vi sono quelli che sembrano due passaggi, uno a destra e uno a sinistra. La parte finale della sala ha pareti grigie e marroni e date le forme sembra quasi che vi sia un passaggio o una porta. Sul pavimento prima delle porte vi sono degli emblemi taglienti e curvi scolpiti in cerchi grigi.

Speculazione della StoriaModifica

Il portafoglio in cui sono state trovate le immagini, avevano il nome che indicava che facesse parte di una sezione del gioco in cui si affrontava un boss e infatti quasi sicuramente tale sala è collegata direttamente all'Arena del Boss. Sembra che dopo che Kain abbia svolto vari compiti nel Bastione (scoperto i misteri del Santuario degli Esseri Alati e della Forgia della Mietitrice con Statua di Drago e distrutto il Nucleo della macchina delle Anime) sembra che dovesse tornare al Bastione Interno in cui si sarebbe dovuto ritrovare nella Sala del Tappeto Rosso e affrontare un'ultimo boss al Bastione.
Il tappeto rosso è molto importante, pesandoci, esiste una sola zona del Bastione in Blood Omen in cui vi è il tappeto rosso: la sala di Malek, quindi significa che l'Arena del Boss è una sala molto importante per il Bastione interno, tanto che i Sarafan l'hanno decorata con il tappeto regale che indica onore e importanza. La sezione dell'Arena del Boss spiega varie teorie riguardo tale area.
Sul pavimento della zona vi sono delle grate in metallo, suggerendo che la zona abbia avuto un origine industriale, ma ha anche varie decorazioni (porte d'oro, decorazioni murali, tappeti) che potrebbero essere state aggiunte solo in seguito.
Probabilmente Kain sarebbe entrato nella sala nelle zone più alte tramite delle scale. A destra vi è un corridoio non visibile che si sospetta conduca al boss, mentre il passaggio sinistro potrebbe condurre ad un checkpoint e un luogo per ripristinare la vita e la magia di Kain. Sembra comunque molto probabile che il passaggio a destra della Sala del Tappeto Rosso conduca all'Arena del Boss.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Le immagini sono state trovate nel portafoglio online di Jason Muck nel novembre 2008, queste furono tra le prme immagini scoperte del gioco cancellato. Queste immagini hanno rivelat l'esistenza di The Dark Prophecy e incentivato la ricerca ad altre prove.
Jason è un ex agente della Ritual Entertainemnt ed è stato impiegato come un il disegnatore degli ambienti tra il gennaio 2004 e il settembre 2005, di recente Jason ha lavorato alla Red Dead Redemption e le sue espansioni, ora lavora alla Senior Enviroment Artis al Big Huge Gamse. Il suo portafoglio è disponibile per essere visualizzato oneline (sin dal febbraio 2012), le immagini relative sono un riferimento storico:

E' interessante notare che più di un'anno prima che The Lost Worlds scrisse l'articolo relativo al gioco, il sito di Jason è stato ridisegnato e una delle immagini rilasciate fu rimossa per motivi sconosciuti. Questa immagine è stata comunque salvata prima della riprogettazione e inclusa nella wiki e nel sito di The Lost Worlds.
Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO
Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
Il nome Sala del Tappeto Rosso è stato dato a causa degli elementi presenti nell'area in quanto non ha nessun nome ufficiale, perfino i nomi delle immagini sono ignoti.

Arena del BossModifica

DescrizioneModifica

L'Arena dei Boss è una grande sala circolare con ben cinque grandi statue uniformemente posizionate lungo le parete. Le statue sono identiche e ciascuna ha un'ampia fronte d'argento e occhi verdi. Nella parte superiore delle statue ci sono quel che sembrano essere complesse accunciature di rame e argento con dettagli più fini che sembrano cablaggi o rubature. Lungo il bordo superiore di queste acconciature vi sono simboli con una forma a spirale e vi sono anche piccole sfere verdi posizionate in più parti nelle statie.
Nella parte superiore delle statue (sopra la fronte) vi sono grandi tubi curvi marroni in ogni statua, tutti questi tubi sono collegati ad un grosso oggetto di metallo grigio chiaro posto al centro del soffitto dell'arena. Sotto questo oggetto sul pavimento vi è un simbolo trinagolare d'oro circondato da decorazioni eleganti. Poco distante vi è lo stesso emblema appuntito visto nella Sala del Tappeto Rosso.
Sembra che vi sia un'unica uscita da quesa stanza, un grande portone d'oro sotto un'arco grigio che sembra condurre alla Sala del Tappeto Rosso.
In un'immagine è possibile vedere la stanza coperta da una nebbia verde incandescente, il simbolo al centro il cui colore è cambiato da oro a verde e le torce sulle pareti accese da una fiamma verde intensa.

Speculazione della StoriaModifica

Se la Sala del Tappeto Rosso conduce realmente all'Arena del Boss, allora sembra che tale arena abbia molta importanz per Malek e l'Ordine Sarafan. Si consideri che in Blood Omen nel Bastione di Malek era presente un'unica stanza decorata con il tappeto rosso: la stanza personale di Malek, un luogo importante per lui. L'utilizzo di tale decorazione indica che il luogo sia di un'importanza simile.
Viene da chiedersi perché esiste questo luogo? Che ruolo aveva per i Sarafan e che tipo di "boss" avrebbe dovuto affrontare Kain qui?
La teoria più ovvia sembra essere che i tubi pompano vapore nelle statue attivando del movimento in loro. Kain dovrebbe distruggere le statue per conquistare la camera. Questa scoperta non sarebbe sorprendente visto che Kain ha scoperto la Macchina delle Anime e gli Spettri Armatura Hylden nel Bastione.
Bisognerebbe dare una spiegazione più incentrata sulla storia su questa zona, come il motivo per cui è stata creata: In varie sale abbiamo trovato prove che indicano che il Bastione sia di origine antica e che la Macchina delle Anime fu creata in origine per evocare e colloquiare con le anime dei defunti direttamente dall'Oltretomba, in questo modo gli antichi avrebbero potuto imparare dai loro stessi antenati. L'esistenza degli Spettri Armatura Sarafan e gli Spettri Armatura Hylden, suggeriscono che l'anima non può rimanere a Nosgoth, l'unico modo per consentire una manifestazione duratura è infonderla in un recipiente, che siano contenitori di pietra, metallo o carne. Forse queste statue servivano per contenere le anime dei morti temporaneamente? Sembra probabile che la Macchina delle Anime fu collegata con tubi nelle grotte per collegarla ad una sala con delle statue. Queste statue avrebbero dato alle anime un volto, occhi e bocca con un meccanismo per comunicare consentendo agli antichi di pter discutere e parlare con i loro antenati defunti.
Se questa teoria è esatta, allora durante la guerra tra antichi e gli hylden la camera potrebbe essere caduta in disuso. Ma durante una guerra totale gli antichi per poter sopravvivere contro un nemico potente ed implacabile, non è difficile che la Macchina delle Anime sia diventata un'arma di guerra infondendo le anime dei guerrieri degli antichi in golem di pietra alati visti già in Defiance per poter combattere contro i soldati hylden.
Molto tempo dopo, quando la guerra venne dimenticata, Malek e i Sarafan presero possesso del Bastione e li scoprirono la camera e la decorarono con il tappeto rosso, ma questo perché? Forse nel corso dei secoli Malek impara ad usare la Macchina delle Anime per evocare le anime dei vampiri dall'Oltretomba e inserirle nelle statue dell'arena, ma a differenza dell'uso che ne facevano gli antichi che la usavano per apprendere, Malek avrebbe potuto usarla come una camera di tortura e interrogazione per i vampiri, in quanto imprigionati nelle statue sarebbero stati alla mercé degli inquisitori Sarafan. Visto che i vampiri avevano molti segreti per preservare la loro razza, non è difficile immaginare che i Sarafan modificarono le statue per torturare le anime dei vampiri evocate. Se questa ipotesi è giusta allora questa stanza è una delle più importanti di tutto il movimento dei Sarafan, per la raccolta di informazioni importanti e vitali per la loro causa. Questo spiega perché la sala precedente è decorata con tappeti rossi. Quando gli hylden presero il controllo del Bastione anche loro sembrano aver usato questa camera. Una delle immagini mostrano la sala coperta da una nebbia verde, suggerendo la presenza di energia hylden che vi operano. Una delle ipotesi è che oltre ad usare la Macchina delle Anime per inforndere le anime dei guerrieri hylden nelle armatura (creato così gli Spettri Armatura Hylden) possiamo dedurre che invece le anime degli strateghi hylden vengono richiamate dal Regno dei Demoni ed infuse in queste statue, in modo da poter sorvegliare il loro primo punto d'appoggio a Nosgoth. Gli Spettri Armatura Hylden quindi potrebbero venire in questa sala per ricevere gli ordini dati dai loro comandenti. Queso punto d'appoggio infatti dava loro nuovi corpi che siano statue o corpi metallici per poter fuggire dalla loro prigionia.

Quando Kain giunge al Bastione, possiamo presumere che lui disattiva o distrugge la Macchina delle Anime per poi tornare alla superficie dopo aver appreso i segreti della Forgia della Mietitrice con Statua di Drago e affrontare gli ultimi Spettri Armatura Hylden che sorvegliavano questa zona, alla loro sconfitta Kain vi entra.
Secondo questa teoria, le statue conterrebbero le anime dei comandanti hylden per dare direttiva nel Bastione, sicuramente infuriati per la distruzione della Macchina delle Anime ad opera di Kain che potrebbe ostacolare il loro piano per creare un esercito usando le anime evocate dal Regno dei Demoni. Dopo un dialogo tra questi avversari, la sala si sarebbe infuso di nebbia o energia verde e Kain avrebbe dovuto affrontarle.
Nelle immagini si vede una struttura in metallo al centro del soffitto della camera collegata ai tubi delle statue, Kain avrebbe probabilmente dovuto evitare gli attacchi e colpire la struttura metallica sul soffitto per far tornare le anime nella loro prigione e facendo terminare la lotta contro il boss.
In alternativa la battaglia contro il boss sia anche un enigma, come i boss di Legacy of Kain: Soul Reaver, forse Kain avrebbe dovuto invece manipolare la struttura sul soffitto per convogliare tutte le anime in un unica statua creando un sovraccarico e facendola esplodere per porre fine alla battaglia.
Ad ogni modo Kain avrebbe ottenuto il controllo dell'Arena del Boss dopo la battaglia, portando a termine tutto il suo viaggio nel Bastione di Malek.
Non ci sono prove di quali aree Kain avrebbe visitato in seguito, l'unica area certa che si conosce è il Dark Eden.

Mappe SpeculativeModifica

crediti a The Lost Worlds

FontiModifica

Le immagini sono state trovate nel portafoglio online di Jason Muck nel novembre 2008, queste furono tra le prme immagini scoperte del gioco cancellato. Queste immagini hanno rivelat l'esistenza di The Dark Prophecy e incentivato la ricerca ad altre prove.
Jason è un ex agente della Ritual Entertainemnt ed è stato impiegato come un il disegnatore degli ambienti tra il gennaio 2004 e il settembre 2005, di recente Jason ha lavorato alla Red Dead Redemption e le sue espansioni, ora lavora alla Senior Enviroment Artis al Big Huge Gamse. Il suo portafoglio è disponibile per essere visualizzato oneline (sin dal febbraio 2012), le immagini relative sono un riferimento storico:

E' interessante notare che più di un'anno prima che The Lost Worlds scrisse l'articolo relativo al gioco, il sito di Jason è stato ridisegnato e una delle immagini rilasciate fu rimossa per motivi sconosciuti. Questa immagine è stata comunque salvata prima della riprogettazione e inclusa nella wiki e nel sito di The Lost Worlds.
Nel sito di Jason ci sono inoltre informazioni relative al ruolo di The Dark Prophecy durante lo sviluppo: Disegnatore degli ambienti di Legacy of Kain - The Dark Prophecy: PS2, Xbox, PC CANCELLATO
Ritual Entertainment - Gennaio 2004-Aprile 2004
Responsabile della modellazione, texturing delle mappe, illuminazione ambienti di gioco seguendo le direzioni artistiche e massimizzando le limitazioni memoriche delle piattaforme destinate.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Xbox, PS2 CANCELLATO
Queste immagini sono della versione per PlayStation 2 di Legacy of Kain - The Dark Prophecy. Il gioco è stato annullato dopo circa 3 mesi di sviluppo. Questi sono le mappe in cui ho lavorato con la modellazione, texturing e illuminazione. Per questo progetto non ero il responsabile per la creazione consistente effettiva, ma ho lavorato con gli archivi forniti dei nostri artisti di texture. Vorrei quindi modellare il livello, creare oggetti di scena, texturizzare le mappe e applicar el'illuminazione. Tutte le illuminazioni sono state applicate verticalmente e al massimo.
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy: Disegnatore degli ambenti, texture UV, illuminazione, CANCELLATO NEL 2004
-JasonMuck.com
Il nome "Arena del Boss" è il nome ufficiale che viene data a quest'area in ogni immagine che la rappresenta, infatti le immagini sono state nominate: BossArena01.jpg, BossArena02.jpg, ecc...

Dark EdenModifica

DescrizioneModifica

Esistono due concept art che mostrano esseri con segni di chiara manipolazioni chirurgica e mutazione. Il primo è un mostro gran lunghi arti animaleschi artigliati, il braccio sinistro dell'essere presenta un grosso tatuaggio. Il corpo sembra avere cartilagine squarciata lungo la schiena, la creatura presenta anche capelli umani e una cucitura lungo il cuioio capelluto.
La seconda immagine mostra invece un'essere immenso con enormi zampe che poggiano su apparenti mucchi di teschi. La creatura sembra avere una sorta di museruola e una sorta di dispositivo di contenimeto che copre in parte la bocca. Delle corde sulla schiena sembrano vincolare la creatura e presenta una grossa cucitura dal collo fino alla pancia.

Speculazione della StoriaModifica

Non esistono prove che confermano che sarebbe stato Kain ad andare qui dopo aver lasciato l'Arena del Boss al Bastione di Malek. Siccome The Dark Prophecy ha un gameplay molto simile a Defiance sembra quasi certo che i capitoli sarebbero saltati da un personaggio all'altro, forse dopo o durante il viaggio di Kain al Bastione sarebbe passato ad un'altro personaggio. Forse Kain Giovane o molto più probabilmente Raziel.
Viene però da chiedersi dove Kain vada dopo aver completato il Bastione? Queste due immagini suggeriscono una nuova zona.
Varie osservazioni suggeriscono che queste creature non hanno la stessa origine dei vari demoni visiti nella serie di Legacy of Kain. Il tatuaggio e i cpaelli della prima creatura suggeriscono che una volta essa era umana, in seguito orribilmente mutato nell'attuale creatura. La seconda creatura presenta varie cuciture nella carne ed è vincolata a delle corde e ha la bocca bloccata, questo significa che la creatura è stata creata o modificata artificialmente con la chirurgia.
In Blood Omen vi è una zona dove vi sono mostri creati artigicialmente con la chirurgia. La stessa area avrebbe mutato gli umani sventuarati che sarebbero andati a contatto con la misteriosa magia oscura della zona. Questo luogo è il Dark Eden, una fortezza dove avvengono esperimenti squilibrati da parte dei folli guardiani dell'Energia, Natura e Stati, questa zona era situata a nord-est del Bastione di Malek.

Il Dark Eden è una zona terribilmente pericolosa e ostle ed è la zona posizionata più a nord di Nosgoth. In Blood Omen, Kain vide un'enorme cupola d'energia rossa che continuava ad espandersi verso l'estremo alterando qualsiasi creatura ne venisse a contatto in orrende disgrazie demoniache e mostruose. Anche il terreno colpito da quest'energia muta in roccie e magma e altera il tempo creando tempeste di fuoco che Kain potè osservare piovere dal cielo. Kain: L'energia magica fremeva ed ondeggiava; osservai il globo espandersi, contrarsi e rigenerarsi, consumando vita e lasciandosene dietro solo una distorta parodia.
Kain: Dal cielo, lacrime d'angelo mi danzarono intorno in una girandola di fuoco.
Kain: e io sapevo che questo Eden oscuro che avevo appena attraversato avrebbe continuato a crescere, fino a consumare l'intera Nosgoth.
Kain: Attraversai la barriera senza danni: sembrava che la magia avesse effetto solo sulle cose vive e pure... o forse aveva semplicemente deciso che ero già strano a sufficienza.
Kain: Una torre si ergeva in lontananza. Dalla sua sommità si dipanava il vortice di energia che deformava le terre sottostanti.
-Kain, in Blood Omen
Kain descrisse anche le creature che vide nel Dark Eden, la distorsione temporale che vi era nella torre che creare la cupola d'energia nel cielo e il laboratorio all'interno della struttura.
Kain: Il povero storpio era stato sfigurato tanto da non essere piu' riconoscibile... e pensare che un tempo era stato umano.
Kain: Queste strane creature erano state forgiate da quell'oscura magia: cose metà insetti e metà mammiferi, torsi umani spuntavano da abominazioni della carne... Per quanto insano, non potevo fare a meno di ammirare l'ingenuita' del loro creatore.
Kain: Se una regione potesse sprofondare nella follia, questa sarebbe una descrizione accurata del Dark Eden: un giardino di orrori, infestato da folli perversioni della natura.
-Kain, in Blood Omen
Kain: L'esterno del castello traeva in inganno sul suo interno, poichè dentro era di gran lunga più ampio che fuori. Con i poteri che il Cerchio aveva a sua disposizione non sarebbe stato complesso distorcere lo spazio e creare questa strana struttura.
Kain: Il santuario del mago, il suo laboratorio, conteneva ogni genere di oggetti arcani: corpi sezionati, cadaveri disseccati di uomini e bestie indifferentemente, e strutture in metallo che facevano oscillare archi d'energia nell'aria... Sentivo che piu' di una forza veniva manipolata in quel luogo.
Strano: raramente un mago collabora con degli altri.
-Kain, in Blood Omen
Le due creature "demoniache" di The Dark Prophecy si adattano alla perfezione a queste descrizioni, uno è un povero umano svenuturato che è stato mutato (in quanto il tatuaggio e i capelli sembrano provare le sue origini umane) l'altra è una creautra creato con l'unione di altri mostri cuciti insieme come si può notare dalle svariate cuciture.
Se questa teoria è giusta, allora è possibile che un personaggio dovrebbe andare al Dark Eden, visto che incontrare queste creature significherebbe viaggiare a piedi, ma nel caso in cui si tratasse di Kain, viene da chiedersi perché non può viaggiare in Forma Pipistrello? Considerando che dopotutto in Defiance, Kain viaggia tranquillamente sotto quella forma.
E' possibile che il recente crollo dei Pilastri che ha causato la grande nube di polvere (visibili in varie immagini di The Dark Prophecy), è possibile che questo inquinamento non consenta a Kain di volare e raggiungere le varie zone. Questo potrebbe spiegare nel caso in cui fosse realmente Kain ad andare nel Dark Eden.
La visita del Dark Eden nel caso fosse Raziel potrebbe invece portarlo a potenziare la Mietitrice forse per prepararsi alla battaglia finale contro il Dio Anziano. Come la Caverna dell'Oracolo nasconde la Camera Cronoplastica e il Bastione di Malek nasconde la Macchina delle Anime, forse anche il Dark Eden può avere un complesso sepolto.
Se guardiamo la mappa che mostra i territori degli antichi e degli hylden, possiamo vedere che il Dark Eden è posizionato ben in profondità nel territorio degli antichi.

Considerando che la zona si trova nel territorio degli antichi e che nelle montagne vicine ci sia una Fontana del Sangue (visitabile in Blood Omen), emerge dunque una teoria.

  • 1-Durante la guerra tra antichi e hylden, gli antichi iniziano a costruire le forgie sotterranee per la Mietitrice nei settori più settentrionali di Nosgoth. Questa forgia potrebbe contenere l'elemento della vita per poter ristorare ciò che è morto.
  • 2-Migliaia di anni dopo i Guardiani impazziti Bane il Druido (Natura), DeJoule (Energia) e Anarcrothe l'Alchimista (Stati) scoprirono la forgia sepolta, senza sapere cosa fosse, e la usarono per incanalare l'energia di questo luogo altrove dopo vari esperimenti, quindi costruirono una torre sopra di essa per compare l'energia della forgia in cielo e creare così il Dark Eden che piano piano iniziò a consumare Nosgoth.
  • 3-In Blood Omen, Kain uccide i guardiani Bane e DeJoule, mentre Anarcrothe viene ucciso da Mortanius. Ma l'impianto del Dark Eden probabilmente rimane funzionale in quanto non viene detto da nessuna parte che la sua energia deriva dai tre guardiani.
  • 4-E' possibile quindi che Raziel scopre della Forgia del Dark Eden (forse tramite un'affresco o viene avvertito dalla Veggente) sapendo che il Kain giovane non era in grado di compiere un simile gesto prima che consumi Nosgoth.
  • 5-Raziel potrbbe passare attraverso l'energia incolume in quanto è un mietitore, incontra un villaggio incenerito e combatte contro i mostri che vi abitano, attraversa laghi di lava e sopporta il dolore provocato da pioggie di fuoco fino a giungere alla torre centrale.
  • 6-Raziel affronta i mostri nel laboratorio e alla fine giunge alla Forgia della Vita.
  • 7-Raziel scopre dei tubi che pompano l'energia della forgia fin sopra la torre che crea l'energia che sta consumando la terra.
  • 8-Raziel usa le sue capacità per completare i puzzle della Forgia e impregna la Mietitrice con il potere elementale della Vita. Con l'attivazione della Forgia avviene un sovraccarico del Dark Eden che esplode violentemente facendo svanire la cupola d'energia.

Qui di seguito vi è una possibile mappa checollega il Bastione con il Dark Eden con aree speculative:

Se fosse veramente Kain il personaggio che deve viaggiare e distruggere il Dakr Eden, questo tapperebbe un buco nella trama della serie, siccome la struttura è stata visto solo in Blood Omen, senza essere disattivata, potrebbe aver continuato a devastare Nosgoth. In Blood Omen 2, questa cosa non è mai stata menzionata da nessuno, suggerendo che la minaccia fu neutralizzata.
Un'eventuale visita di Kain in questa zona porterebbe anche ad interessanti osservazioni da paerte sue siccome ora lui è un Guardiano dell'Equilibrio purificato che può vedere meglio i crimini compiuti dal Cerchiodei Nove contro la natura e come hanno usato i loro poteri.

Commenti di Ben LincolnModifica

amministratore del sito The Lost World
Ricordo che inizialmente nel nostro articolo di Soul Reaver, ho sostenuto che il territorio di Turel era posizionato nel Dark Eden, in quanto molte immagini presentavano caratteristiche simili e ad avvalorare ciò c'era la sua posizione geografica (vista nelle mappe dei siti ufficiali). Tuttavia in seguito la scrittirice Amy Hanning ha confermato che erano solo coincidenze e che l'hanno fatto vicino alla zona di proposito.
Queste immagini tuttavia sembrano adattarsi alla perfezione alle crrature del Dark Eden di Blood Omen (anche se ci sono altre creature strane nella serie collegate ad altre aree).
Anche se sappiamo che il Bastione di Malek è una delle aree di The Dark Prophecy, sembra molto credibile che anche il Dark Eden debba essere una di queste aree. Purtroppo non avremo mai conferme certe visto che gli sviluppatori non hanno detto quasi nulla su questo gioco cancellato.

FontiModifica

I concept art sono stati trovati nell'acount di Andez Gaston, in seguito furono pubblicate nel suo blog ufficiale.
Andez e suo fratello Anderson sono due artisti concettuali indipendenti assunti dalla Ritual Entertainment nel 2004 per lavorare a The Dark Prophecy. Andez conferma il suo lavoro nel gioco nel portafoglio del suo blog, nel suo portafoglio personale infatti ci sono immagini annotate di DeviantArt:
Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato 04)
Mentre giravo per YouTube tra un video e l'altro, nella mente mi passava un progetto abbastanza familiare e ha riportato a me e a mio fratello i ricordi di quando eravamo più giovani. Mio fratello ed io eramo stati assunti da una società di videogiochi, nota come Ritual Entertainment per lavorare ad un gioco che molte persone conoscevano bene. Nulla tuttavia è stato rilasciato riguardo a Legacy of Kain - The Dark Prophecy per PS2. Per tutti coloro che vogliono vedere alcuni personaggi o creature progettate, cliccate nel link sottostante.
...
Ritual Enterainment-Legacy of Kain - The Dark Prophecy (gioco cancellato) concept artist (ag/dez) 2003-04
...
Legacy of Kain - The Dark Prophecy concept art
Concept art fatto quando lavoravamo alla Ritual Entertainment. Quello che doveva essere l'ultimo capitolo della serie di Legacy of Kain. Il gioco fu poi cancellato per motivi sconosciuti, se avessi l'oppurtinita vorrei lavorare di nuovo in un heartbeat.- agartofagastonbros.blogspot.com
-artofgastonbros.blogspot.com
Legacy of Kain - The Dark Prophecy art (cancellato) concetti non interessanti d'arte riguardo allo sviluppo del gioco. Se hai intenzione di lavorare nei giochi, devi fare molti concept art e oggetti di scena.
-douedgezword.deviantart.com

Ponte MontanoModifica

DescrizioneModifica

Il Ponte Montano è appunto un lungo ponte di pietra grigia costruito sopra una zona montuosa. Il ponte è sospeso da archi e colonne, queste ultime si estendono sopra il ponte ed hanno un lampione in cima. I bordi del ponte sembrano essere fatti di bronzo o rame, una decorazione ricorrente. Le pareti del ponte sembrano composta pietra color crema.
Sotto il ponte in lontananza, delle montagne scure possono essere viste e un cielo nero come la pece senza stelle o altre caratteristich climatiche.
Al centro del ponte vi è lo spettrale Raziel, privo di qualsiasi colore o texture.

Speculazione della StoriaModifica

Fra tutte le immagini scoperte, questa è quelle che ha creato più domande e polemiche. Infatti l'immagine conferma la presenza di Raziel in The Dark Prophecy, che viene maggiormente parlato nella sezione del personaggio.
Ma dove si trova questo ponte? Bisogna considerare che quasi tutti i luoghi noti di The Dark Prophecy sono parti del Bastione di Malek o luoghi vicini, in Blood Omen sappiamo che il luogo è costruito in una montagna a nord di Nosgoth, il ponte potrebbe essere un passaggio segreto verso questo terreno montuoso. In Defiance vi erano dei portali che collegavano la Cittadella dei Vampiri al resto di Nosgoth, che questo ponte sia qualcosa di simile? Forse il ponte è un percorso segreto che collega direttamente il Bastione ad un'altra struttura antica.
Esiste un'altra teoria ben più surreale, considerando i vari aspetti astratti dell'immagine com il cielo nero come la pece, le montagne scure, il ponte identico e perfettamente mantenuto e l'aspetto incolore di Raziel, possiamo supporre che questo sia un luogo "astratto".
E' possibile che questo sia un ambiente dentro la Mietitrice stessa? E' possibile che gli antichi vampiri sapendo della profezia del Discendente dell'Equilibrio e supponendo che il loro salvatore sarebbe stato imprigionato nella loro sacra reliquia? Se ciò è vero allora le anime assorbite continuano a vivere lì dentro creando una Nosgoth astratta con i loro ricordi di tale mondo prima della loro morte?
Un'altro scenario può essere interpretato se si considera che l'essenza della Mietitrice Spirituale (che altro non è che l'anima di Raziel di un'altro futuro) entra dentro Kain purificandolo dalla curruzione dei Guardiani. Ciò sembra portare a termine il ciclo di Soul Reaver e il legame con il Discendente dell'Equilibrio.
L'immagine sembra dire che non è finita? E se questo processo ha preso una sorta di coscienza contorta della Mietitrice purificata dopo millenni di prigonia e impotenza? Cos'è successo a Raziel dopo la purificazione di Kain, la purificazione dovrebbe aver avuto effetto anche su Raziel? Se ciò è vero allora Raziel potrebbe trovarsi in un ambiente dentro la mente di Kain, visto che ormai la Mietitrice è purificata, forse avrebbe scoperto qualcosa nei ricordi di Kain?
La mancanza di ulteriori immagini rende difficile fare altre speculazioni. Tutto ciò che sappiamo per certo è che Raziel sarebbe tornato su The Dark Prophecy e avrebbe attraversato un ponte, forse che lo avrebbe portato in un'altra zona.

Commenti di Ben LincolnModifica

amministatore di The Lost Worlds
Questa immagine sembra quasi che Frank Pierce abbia intenzionalmente rimosso degli elementi di scena, forse perché non li ha creati lui (a differenza di altre immagini postate da Divine Shadow che hanno tutti glielementi). Sembra dunque che il signor Pierce abbia creato si il ponte e le montagne, ma non l'area circostante, ovvero le texture dello skybox, per questo non l'ha aggiunto nel suo portafoglio. La mia ipotesi è che il modello di Raziel è semplicemente senza texture per le medesime ragioni. Ma potrei anche sbagliarmi, la teoria speculatia sopracitata è interessante. Altri commenti di Ben Lincoln sull'immagine sono presenti nella sezione riguardante Raziel, nella pagina dei Personaggi.

FontiModifica

L'immagine è stata trovata nel portafoglio di Frank Pierce.
Frank è un ex disegnatore di livelli della Ritual Entertainement e ha lavorato per loro dal novembre 2003 fino all'aprile 2004, le immagini qui sono un riferimento storico:

Il sitoweb di Frank conferma che tutte le immagini provengono da "giochi inediti" della Ritual Entertainment.
11/2003-04/05 Ritual Ent, Inc., Dallas, Texas
Designer ambientale e progettazione di livelli. Implementatore di triggers, effetti particellari ed effetti speciali ingame. Esperienza con sviluppo di giochi per PS2, XBox e PC. Shipped "25 to Life" lavorato su altri titoli inediti con il motore di Source of Valve.
-Frizzank.com
Il nome scelto per questa zona ovvero "Ponte Montano" è stato scelto a causa degli elementi dell'immagine. Il nome ufficiale della zona è totalmente sconosciuto.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale