FANDOM


Steinchencroe
Steinchencroe
STEINCHENCROE
La città murata di Steinchencroe
Introdotto in Legacy of Kain: Blood Omen
Architetti umani
Abitanti Irmok il Folle

umani

Stato attivo?
Appare Legacy of Kain: Blood Omen

Una città pesantemente murata per non rischiare assalti.

StoriaModifica

Legacy of Kain: Blood OmenModifica

Steinchencroe è una delle prime città visitate da Kain, è a posizionata ad ovest dei Pilastri, tra Nachtholm e Wasserbunde.
Quando Kain era umano non osava metterci piede in quella città, in quanto essendo un nobile odiava mescolarsi tra i popolani infami in quanto ripugnati per lui. Ma come un vampiro, inizialmente ancora non in pace alla sua nuova natura, i suoi standard erano più bassi, in quanto non si sentiva più superiore, ma credeva che il suo odore si sarebbe solo aggiunto a quello degli altri.
La città era circondata da enormi mura con le uniche entrate a nord e a sud, vi era anche il bordello Grande Corno che nascondeva un passaggio segreto per la Forgia di Spirito per l'Implosione, inoltre qui Kain parlò con Irmok il Folle.