FANDOM


Vorador
VORADOR
Razza Umano (ex)

Vampiro

Sesso maschio
Era di nascità Guerra Antichi/Hylden
Stato • Attivo (sconosciuto in futuro (prima e quarta Timeline))

• Deceduto (era di Blood Omen, seconda e terza timeline)

Titolo • Pricipe dei Vampiri

• Patriarca dei Vampiri
• Leader dei Cabal (solo quarta timeline)

Altri nomi • Il Principe Vampiro

• Il Flagello del Cerchio dei Nove
• Il Leader

Mondo di nascità Nosgoth
Territorio Villa di Vorador, Foresta di Termagent

Santuario, Meridian (solo quarta timeline)

Affiliazione Antichi Vampiri (ex)

Esercito Vampiro di Kain (in futuro, quarta timeline)
Cabal (in futuro, quarta timeline)

Regno Materiale
Età oltre 3000 anni
Colore degli Occhi castani
Colore dei Capelli neri (da umano)
Colore della Pelle bianca (da umano)

verde

Apparizioni Legacy of Kain: Blood Omen

Legacy of Kain: Blood Omen 2
Legacy of Kain: Soul Reaver (menzionato)
Legacy of Kain: Soul Reaver 2
Legacy of Kain - Defiance

Introdotto in Legacy of Kain: Blood Omen
Voce italiana N/D (BO1)

Riccardo Rovatti (BO2, SR2)
Marco Balzarotti (Def)

Figlio vampirico di Janos, demonizzato dagli umani perchè uccise alcuni guardiani per vendicare il "padre".

StoriaModifica

Legacy of Kain: Blood OmenModifica

VORADOR BO1

Vorador dà consigli a Kain quando fà visita alla sua villa

Vorador era tra i vampiri più potenti e antichi di tutta Nosgoth. La sua evoluzione nei secoli gli hanno fatto avere lineamenti disumani, è capace di cambiare forma e teletrasportarsi. E' un pò arrogante e fiero e odia terribilmente gli umani.

Vorador quando uccideva le sue vittime non solo beveva il loro sangue come gli leggeva i loro pensieri permettendogli di essere estremamente colto, vedeva gli umani come degli animali che dovevano essere uccisi per sfamare la sua stessa razza. Nel corso dei secoli lui ha visto la sua razza diminuire fino a estinguersi.
Secoli dopo quando Kain cercava di uccidere Malek, si recò da Vorador su consiglio dell'Oracolo di Nosgoth, in quanto cinque secoli fà Vorador aveva ucciso alcuni guardiani del Cerchio dei Nove per vendetta, alimentata dal disgusto che provava nei confronti dei Sarafan che volevano far estinguere i vampiri, inoltre umiliò Malek. Cosi Kain andò nella sua villa nel cuore della Foresta di Termagent.

MALEK VS VORADOR

Vorador e Malek che lottano al Dark Eden

Kain arrivò alla Villa di Vorador dove vide l'immensa lussuosità del luogo, ma Kain fù assalito da creature che infestavano il luogo e dalle Spose di Vorador.

Quando Kain lo vide credeva che fosse solo un "vecchio buono solo a raccontare storie" e dunque non aveva molto rispetto verso di lui, Vorador gli disse che il vampirismo è una benedizione che li eleva sopra gli umani, e ciò colpi molto Kain che diventava man mano sempre più a suo agio dalla trasformazione che gli aveva fatto Mortanius, ma temeva che sarebbe diventato un mostro disumano simile a Vorador, una cosa che Kain voleva evitare. Poi Vorador raccomandò Kain di stare fuori dalle faccende umane e quando Kain annui di aver capito, Vorador gli diede il suo anello per chiamarlo in caso di bisogno.

VORADOR MORTE

Il boia che tiene la testa mozzata di Vorador per mostrarla alla folla

Nel Dark Eden, Kain incontra Bane, DeJoule e Anarcrothe, quest'ultimo però fuggi dopo aver evocato Malek, mentre Kain in tutta risposta evoca Vorador per combattere Malek, mentre Kain si occupava di Bene e DeJoule che tentarono la fuga. Dopo svariati insulti i due rivali iniziarono a combattere, ma quando Vorador si trasformò in lupo e aggredì Malek. Quando Kain tornò indietro dopo aver ucciso Bane e DeJoule, Kain trova l'armatura di Malek senza vita a terra, caduta per mano di Vorador, anche se di lui non vi era traccia.

In seguito nel viaggio di Kain, lui scopre di essere caduto nella trappola di Moebius (l'Oracolo di Nosgoth). Ignorando il consiglio di Vorador, Kain andò indietro nel tempo per uccidere William il Giusto, ciò impedi che il giovane re diventasse la Nemesi, ma Kain non si aspettò di creare un cambiamento cosi radicale. Quando tornò nel presente scoprì che la morte di William innescò una guerra genocida contro i vampiri, ormai era troppo tardi per fermare il piano di Moebius, tuttavia Kain vide la decapitazione di Vorador di fronte a una folla di umani compiaciuti, dopo la morte di Vorador, Kain era l'ultimo vampiro.

Legacy of Kain: Blood Omen 2Modifica

VORADOR BO2

Vorador (Cabal)

VORADOR CABAL

Vorador, il patriarca dei vampiri

Vorador tornò misteriosamente in vita e aiutò Kain con la sua conquista per due secoli, anche se vennè sconfitto e Vorador si prese cura di lui per 200 anni.

Vorador allora fondò i Cabal, un gruppo di resistenza vampirica contro il Signore dei Sarafan. Ora che Kain era stato sconfitto, questo nuovo leader aveva dominato su Nosgoth, inoltre tutti i vampiri rimasti al suo fianco erano suo "figli" vampirici e quindi divenne una sorta di patriarca, Kain era l'unica eccezione.
Anche l'esercito di Kain fù creato da umani vampirizzati da Vorador, ma non si sa per quale motivo lo abbia fatto, forse perchè doveva la vita a Kain, inoltre anche se Kain non voleva averlo come figura paterna lui entrò nel suo esercito, forse perchè Kain lo vide come un preziosissimo alleato, curiosamente Vorador sembra avere più interesse rispetto in passato.
Vorador per combattere i Sarafan a dovuto fare molti sacrifici, tra cui abbadonare la sua lussuosa villa alla Foresta di Termegent per trasferirsi al santuario (zona nascosta a Meridian). Vorador inoltre era molto affezzionato a Umah, la trattava come se fosse sue figlia vera e propria.
Quando Kain tornò i due non avevano intenzione di fidarsi l'un l'altro, tuttavia Vorador cercò di proteggere Kain e se ne prese cura quando era in coma dopo la battaglia contro il Signore dei Sarafan. Quando si svegliò Kain voleva incontrare il leader dei Cabal (ignorando che fosse Vorador), entrambi non volevano che i vampiri venivano perseguitati e Kain voleva anche governare Nosgoth. Inoltre Kain veniva guidato per tutta Meridian da Vorador tramite il Sussurro. Vorador mandò anche Kain dalla Veggente per sapere qualcosa su una misteriosa Macchina.
Anche se Vorador sapeva che Kain lavorava per lui solo per vendicarsi del Signore dei Sarafan, non sembrava importargli molto. Vorador inoltre ha mostrato avere preoccupazioni per gli umani nonostante il suo odio per loro (probabilmente perchè gli erano utili, ma nulla di più). In seguito quando Umah morì pensava che Kain non riuscì a salvarla, ma quando Kain gli rivelò la verità lui lo dichiarò come un mostro, ma Kain si giustificò dicendo che avrebbe fatto lo stesso con qualunque vampiro che lo avrebbe tradito, subito dopo inquanto era alla Città Hylden grazie a Janos fù ferito dal Signore dei Sarafan, per questo non a combattuto contro di lui.
Molti sospettano che dopo la morte di Hash'ak'gik (il Signore dei Sarafan), Kain abbia ucciso Vorador e gli altri membri dei Cabal, ma non ci sono prove a riguardo.

Legacy of Kain: Soul ReaverModifica

Vorador non appare fisicamente, ma lui divenne una leggenda tramite i racconti di Kain, inoltre sembrava quasi che Raziel lo stimasse dal modo in cui ne parlava. Kain quando divenne imperatore usava l'anello di Vorador come orecchino.

Legacy of Kain: Soul Reaver 2Modifica

VORADOR SR2

Vorador che attendeva Raziel fuori dalla Forgia di Tenebre

Dopo che Raziel e Kain attraversano il portale dalla Camera Cronoplastica si ritrovano nel passato di Nosgoth, trent'anni prima del crollo dei Pilastri, nella Fortezza Sarafan Raziel vide dei murali con raffigurate le morti dei guardiani per mano di Vorador, Moebius lo aveva definito il Flagello del Cerchio e il l'essere più depravato della sua razza.

Durante il suo viaggio nel passato, Raziel si sentì osservato da dei misteriosi corvi che si disslvevano in gas verde se Raziel ci si avvicinava. Quando Raziel raggiunge la palude del Termagent scopre che era Vorador a spiarlo e lo vide un un balcone e scoprì che i corvi erano dei suoi "agenti", poi però Vorador si teletrasportò via.
Dopo che Raziel esce dalla Forgia di Tenebre lo incontra e loro due parlano. Vorador sembrava curioso dal fatto che Raziel lo conosceva anche se non si erano mai incontrati prima. Cosi Vorador iniziò a interrogare Raziel, soprattutto riguardo alla corruzione dei Pilastri, inoltre rivelò che Janos Audron era il suo creatore e che il suo destino era legato a lui in qualche modo. Vorador tuttavia era fatalista e sapeva che i cacciatori di Moebius un giorno lo avrebbero trovato e ucciso.
In seguito Raziel andò nell'era dei Sarafan per parlare con Janos, durante la loro conversazione Janos dice che Vorador odia gli umani perchè gli hanno dato troppe sofferenze e non può perdonarli. Poco dopo Janos fù ucciso e Raziel invase la Fortezza Sarafan per vendicarlo, ma fù bloccato da Moebius e Malek, tuttavia udirono l'attacco di Vorador contro il cerchio e cosi si capì che la morte di Janos era l'ultima goccia per Vorador, infatti il suo attacco era per far pagare ai Sarafan per l'assassinio.

Legacy of Kain - DefianceModifica

VORADOR UMANO

Vorador (umano)

Cinque secoli dopo quando Raziel visita il tempio del fuoco vede un'affresco nella Cittadella dei Vampira e scoprì che fù lui a forgiare la Mietitrice e fù il primo umano ad avere il Dono Oscuro, Vorador ancora vivo, cosi Raziel decise di cercarlo per scoprire un modo per evitare la sua prigionia nella Mietitrice.

Con le informazioni di Ariel, Raziel giunse alla Villa di Vorador, lo trovò in una cripta sigillata oltre il giardino, era seduto su un trono di pietra con in mano la sua spada, probabilmente attendendo la sua fine, sapeva che era l'ultimo vampiro (ecluso Kain giovane) e che non aveva più molto tempo in quanto i cacciatori di Moebius lo stavano cercando.

VORADOR TRONO

Vorador, seduto nella cripta

Riconobbe Raziel in quanto lo aveva gia incontrato trent'anni fà alla palude. Quando Raziel gli domandò perchè ha creato un'arma per imprigionare il suo salvatore, capì che Raziel aveva deciso di essere l'Eroe dei Vampiri. Ciò significa che Vorador qualcosa su Raziel gia la sapeva e del fatto dei due eroi. Tuttavia Vorador non sapeva molto sulla magia usata nella Mietitrice e anche se lo sapesse non avrebbe saputo come aiutarlo. Raziel cosi gli disse che Janos gli disse che la spada fù forgiata per lui, cosi Vorador gli disse di domandarlo a Janos stesso, il cui cadavere era conservato in un'anticamera sotterranea.

Il cadavere sembrava essere stato tenuto con riverenza, probabilmente Vorador lo recupererò dai resti del Rifugio di Janos, Janos era dentro una bara circondata da candele. Vorador sembrava avere ancora molto rispetto per il padre morto, nonostante il carattere freddo di Vorador. Cosi Vorador gli disse che cercò il Cuore delle Tenebre per farlo resuscitare ma non riuscì mai a trovarlo. Vorador cosi gli diede una chiave per aprire la porta della biblioteca che lo avrebbe condotto alla Cattedrale di Avernus e lo mise in guardia di un'antico male e poi sparì. Raziel lo ritrovò in biblioteca che gli disse che Avernus era in fiamme e avrebbe dovuto agire rapidamente.
Quando Raziel torna da Avernus con il cuore scopre che la villa fù invasa dai cacciatori di Moebius. Il Tessitore del Tempo disse a Raziel che Vorador fù catturato, ma con un prezzo di sangue altissimo, quidni significa che Vorador aveva combattuto fino alla fine nonostante sembrasse apatico difronte a Raziel, poi Moebius sparì per assistere alla morte di Vorador.

AspettoModifica

Vorador (umano)Modifica

Da umano Vorador era alto dalla pelle chiara e con capelli neri lisci con una frangia all'in sù, aveva anche un lungo pizzetto diviso in tre punte, indossava anche una tunica rossa, ma non si sà nient'altro in quanto vennè solo rappresentato negli affreschi.

VoradorModifica

Da vampiro Vorador con l'evoluzione cabiò radicalmente, la pelle divenne verde, perse tutti i capelli le sue orecchie divennerò più grosse simili a quelle di un pipistrello e aveva quattro spine bianche sotto il mento, che sembrano una barba, mentre le mani hanno tre dita con artigli neri. Normalmente si veste con una maglia bianca a maniche lunghe con sopra un lungo mantello rosso senza maniche, spalliere d'oro da cui passa anche il mantello, una sfera d'oro nel petto, una fascia rossa intorno alla vita, bracciali neri dai bordi oro, pantaloni blu e scarpe nere.

Vorador (Cabal)Modifica

Quando era leader dei Cabal, indossava una giacca rossa con rifiniture in oro e dal colletto alto, sotto una camicia bianca con un rubino nel petto, una cntura d'oro abbastanza larga, pantaloni neri e stivali d'oro.

Vorador (Lupo)Modifica

VORADOR LUPO

Vorador (Lupo)

Nella forma lupo di Vorador, lui ha il pelo verde sbiadito e occhi gialli, mentre il muso è grigio, sembra non avere la coda, mentre gli artigli anteriori sono tre e quelli posteriori due.

Lista di Potenziamenti della MietitriceModifica

Mietitrice FisicaModifica

CuriositàModifica

  • Nel materiale bonus di Defiance si scoprì che Vorador fù il suo primo nome, ma poi fù cambiato in Infernum per poi tornare Vorador.
  • Inizialmente su Defiance doveva esserci una parte in cui Vorador veniva resuscitato spiegando il suo ritorno in Blood Omen 2, ma fù rimosso per problemi di tempi, probabilmente doveva riapparire in The Dark Prophecy.
  • Vorador è stato uno dei personaggi più popolari di Blood Omen, per questo decisero di metterlo negli altri giochi, cosa che inizialmente non si sarebbero aspettati.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.